Samsung Infinity Flex, nel 2019 gli smartphone pieghevoli saranno realtà

Samsung ha mostrato ieri il suo nuovo schermo pieghevole, che arriverà sul mercato già il prossimo anno su un non precisato modello.

speciale Samsung Infinity Flex, nel 2019 gli smartphone pieghevoli saranno realtà
Articolo a cura di

Il 2019 potrebbe essere l'anno della svolta per il mercato smartphone. Dopo l'arrivo degli schermi borderless e quello dei lettori biometrici di nuova generazione, come il Face ID o i sensori di impronte sotto al display, ora è arrivato il momento di dare una nuova forma ai telefoni, grazie ai display pieghevoli. L'annuncio di Samsung di ieri, che ha presentato il suo Infinity Flex Display davanti a una platea rimasta a bocca aperta, è solo il primo di una serie piuttosto lunga. Molte aziende hanno in sviluppo dispositivi simili, Lenovo su tutte, e proprio nel 2019 dovrebbero lanciare sul mercato i primi modelli.
Solo pochi giorni fa, Royale con il suo FlexiPai è riuscita ad anticipare la concorrenza, presentando il primo tablet pieghevole al costo di partenza di 1318$. Insomma, il mercato sembra ormai pronto a lanciare questa innovazione, che speriamo di vedere non solo negli smartphone e nei tablet ma anche nei notebook.

L'inizio di una nuova era, ma solo l'inizio

Il prototipo mostrato da Samsung sul palco della Developer Conference ha fatto in breve tempo il giro del mondo, suscitando molto entusiasmo, anche perché la casa coreana ha confermato l'arrivo del primo dispositivo commerciale già nel 2019. Prima di lasciarsi andare a facili entusiasmi però, è bene precisare che sviluppare dispositivi pieghevoli è una sfida enorme a livello ingegneristico. Lo schermo di Samsung da 7.3 pollici con risoluzione di 2152x1536 pixel, che si trasforma in un pannello da 4.58" da 1960x840 pixel, introduce due nuovi aspect ratio, il primo da 4.2:3, il secondo da 21:9. Già a questo punto si può trovare il primo problema: gli sviluppatori dovranno infatti adattare le applicazioni ai nuovi formati. Si può pensare che sia un processo semplice, ma richiederà mesi se non anni, basti pensare a quanto accade oggi con i telefoni più recenti, con aspect ratio 18:9: molte app non sono ancora aggiornate per sfruttarlo al meglio, nonostante questi dispositivi siano disponibili da oltre un anno.
Google sta già dando pieno supporto ai produttori di smartphone e aggiornerà Android in tempi brevi per i nuovi schermi, ma gli sviluppatori impiegheranno molto più tempo ad adattare le app. Un problema che riguarda non solo Android, ma anche iOS. Apple difficilmente resterà a guardare e nei prossimi mesi meglio aspettarsi delle novità sul fronte degli schermi flessibili, ma quanto stiamo osservando in queste ore con il nuovo iPad Pro, dotato di un display con aspect ratio diverso rispetto al passato, ci conferma come la frammentazione apportata dall'introduzione di nuovi formati video non è da sottovalutare: quasi tutte le applicazioni di terze parti che stiamo testando presentano ampie bande nere ai lati, non essendo adatte a funzionare con questo formato, un esempio perfetto per capire cosa accadrà con l'arrivo dei nuovi display flessibili.

Tornando a quanto mostrato da Samsung, allo stato attuale le informazioni sono molto scarse. Oltre alle poche specifiche diffuse ieri si sa che il prodotto in arrivo il prossimo anno sarà in grado di gestire tre applicazioni contemporaneamente e si potrà ripiegare su stesso, chiudendosi completamente, al contrario di molti prodotti foldable mostrati finora, che invece presentano uno spessore maggiore in corrispondenza della curva dello schermo.
Samsung ha fatto la scelta giusta mostrando il dispositivo nella penombra e senza il design definitivo, e il motivo è semplice: realizzare uno schermo pieghevole, oggi, è il problema minore. Servono nuovi materiali, che non mostrino pieghe sullo schermo anche dopo migliaia di aperture, e serve un nuovo concetto di design per sfruttarli al meglio, design che andrà perfezionato anche lato software.

Va capito poi come l'impiego di questa tecnologia andrà ad impattare su un altro importante settore, quello dei notebook. Vedremo cambiamenti importanti anche in questo ambito il prossimo anno? Per ora non se ne hanno notizie. Di certo i dispositivi pieghevoli saranno una novità determinante per il rilancio di un mercato, quello della telefonia, che dopo anni di boom sta vivendo un periodo di rallentamento; rallentamento che va fermato il prima possibile, pena un prezzo da pagare enorme per le aziende del settore.