CES 2016

Samsung: le principali novità dal CES 2016

Samsung porta lo schermo televisivo al centro della casa del futuro, connettendolo all'ambiente domestico, mostrando anche frigoriferi intelligenti, nuovi indossabili e il tablet Galaxy TabPro S.

speciale Samsung: le principali novità dal CES 2016
Articolo a cura di

Come tutti i grandi brand tecnologici anche Samsung ha voluto mettere la firma sull'edizione 2016 del CES di Las Vegas con un keynote ricco di nuovi prodotti, appartenenti a pressoché tutte le categorie che la vedono impegnata sul panorama internazionale. Il colosso sudcoreano non si è risparmiato affatto quest'anno e a partire dalle TV e passando per notebook, tablet, smartwatch, frigoriferi, lavatrici e lettori blu-ray 4K, ha mostrato i muscoli al mondo non temendo affatto la pur agguerrita concorrenza. Design e connettività smart sono le parole d'ordine dei nuovi prodotti Samsung. L'azienda coreana ha fatto capire che ci avviamo sempre più verso un ambiente casalingo basato sull'Internet of Things, dove in particolar modo le televisioni, grazie alla recente acquisizione del software SmartThings, fanno da hub per un ecosistema digitale molto ampio (al momento formato da circa 200 dispositivi smart). Anche il frigorifero rappresenterà una sorta di piccolo hub e grazie a particolari display e all'utilizzo di numerosi sensori saranno in grado di eseguire una serie di compiti che vanno dall'acquisto di generi alimentari alla comunicazione, in qualunque momento, con smartphone e tablet.

La TV come centro dell'IoT

Come LG, anche Samsung ha dato grande importanza alla nuova gamma di televisioni LCD durante l'evento del CES 2016. Dopo aver contribuito a tracciare una precisa direzione negli anni scorsi con la tecnologia 3D prima e 4K poi, il colosso coreano sta insistendo ora sull'HDR (High Dynamic Range), in grado di offrire una luminosità e un contrasto mai visti prima. Allo stesso tempo Samsung ha lavorato tantissimo sul design dei nuovi prodotti, che si presentano in tutto il loro splendore grazie a bordi e spessore estremamente ridotti (non più spessi di un centimetro, secondo Samsung i più sottili LCD al mondo), come si vede nel top di gamma SUHD KS9500. In più, questa nuova linea presenta un piedistallo interamente in metallo e sottilissimo e un retro omogeneo e completamente nero, in modo da risolvere quelle situazioni in cui la TV non viene posizionata con una parete alle spalle. Non a caso, Samsung ha definito la linea di questi nuovi prodotti "360 Design", poiché la cura dei particolari ha riguardato tutti gli aspetti. Sul fronte software Samsung ha scelto anche quest'anno la piattaforma Tizen, sebbene completamente rivista e ridotta ad un solo ambiente, sia per la scelta dei canali che per quella degli ingressi, delle applicazioni e delle funzioni del menù.
Al di là della qualità visiva e del livello eccelso raggiunto dal design, come anticipato Samsung ha voluto promuovere le proprie smart TV ad hub dell'ecosistema domestico, sulla base dello standard SmartThings (Samsung ha acquisito la società omonima ideatrice della tecnologia 2 anni fa per 200 milioni di dollari). Immaginiamo di essere sul divano a goderci i nostri programmi preferiti e all'improvviso suonano al citofono. Dal nostro televisore saremo in grado di vedere chi ha suonato, rispondere e aprire. Ancora, sarà possibile gestire l'illuminazione della casa, regolare il riscaldamento, abbassare le tapparelle, attivare impianti stereo, visualizzare immagini e video registrati dalle telecamere di sorveglianza e tanto altro. Insomma, per Samsung la televisione sostituisce alla grande lo smartphone, ma semplicemente perché "è sempre a casa, non esce mai con voi ed è sempre connessa".

Samsung ha anche lavorato in maniera esemplare per connettere nel modo più facile possibile tutti i dispositivi alla propria TV e grazie alla nuova modalità Smart Remote non ci sarà alcun bisogno di gestire e regolare le impostazioni delle singole "estensioni", poiché tutto avverrà in modo automatico. E se disponiamo di device non compatibili con le Smart TV Samsung di nuova generazione e con lo standard "SmartThings"? Niente paura, con dei dongle "SmartThing Extender" si potrà comunque ottenerne l'associazione.
La smart TV di Samsung oltrepassa anche il fronte del gaming senza console: grazie ai servizi di gaming online, ci sono già oltre 500 giochi disponibili per l'utilizzo direttamente sul TV, basta solo un pad aggiuntivo per giocare.
Insieme ai nuovi TV Samsung ha annunciato anche un lettore Ultra HD Blu-Ray, l'UBD-K8500, sebbene sul mercato ancora non siano disponibili dischi in 4K Ultra-HD, già ordinabile per 399$. L'obbiettivo è quello di farsi trovare pronti quando, nel corso del 2016, alcune delle principali case cinematografiche lanceranno i primi contenuti su questo nuovo supporto e con il nuovo standard.

Frigorifero smart: mai più vuoto

Dal salotto alla cucina. Samsung rende smart e connesso anche il frigorifero, che nella sua visione dispone di un display LCD Full HD a 1080p da 21.5 pollici e di telecamere che permettono di guardare al suo interno o di scattare foto consultabili tramite smartphone. Ogni volta che la porta del frigorifero viene chiusa, le telecamere scattano una foto ermettendoci di consultare la situazione del nostro frigo quando siamo al supermercato a fare la spesa e non ci ricordiamo cosa abbiamo e cosa manca. Inoltre, direttamente dal frigorifero è possibile ordinare gli alimenti mancanti, semplicemente spingendo un pulsante. Sempre tramite il display da 21.5 pollici è possibile navigare sul web, consultare ricette, gestire e supervisionare l'assunzione di cibo dei componenti della famiglia (il tutto sempre collegato al nostro smartphone), lasciare memo o consultare la musica (gli altoparlanti sono integrati nella porta) via Bluetooth presente sui nostri dispositivi sparsi per la casa. Il primo frigorifero della famiglia "Family Hub Refrigerator" sarà disponibile nella primavera del 2016. Il prezzo non è stato ancora annunciato.
Sempre legato all'ambito domestico troviamo la lavatrice in acciaio inox e display digitale dotata dell'interessante funzione AddWash, che permette di inserire i capi all'ultimo momento, tramite uno sportello laterale e a lavaggio avviato, qualora ce ne fossimo dimenticati.

Galaxy TabPro S e Notebook Serie 9

Uno dei prodotti più interessanti annunciati a Las Vegas da Samsung è il Galaxy Tab Pro S, una risposta all'iPad Pro di Apple, sebbene si collochi più sullo stesso piano della linea Surface Pro 4. Il TabPro S infatti, non monta Android o un altro sistema operativo mobile, bensì la versione completa di Windows 10 e dispone di una tastiera e di una penna (venduta separatamente). Cosa molto interessante, il TabPro S offre un'unica porta Type C per le connessioni esterne, allo stesso modo del MacBook da 12" di Apple. Tuttavia Samsung ha già pensato di lanciare sul mercato un hub dotato di una porta HDMI, una USB (standard) e una USB Type-C in grado di trasformare il TabPro S in un laptop ultra portabile. Le specifiche tecniche sono più da tablet che da laptop vero e proprio, visto che abbiamo a che fare con un display da 12" Super AMOLED con risoluzione 2160 x 1440 pixel, SoC Intel Core M, 4GB di RAM e 128GB di memoria interna e sensori posteriore e anteriore da 5 megapixel. Assenti sensori per la scansione di impronte digitali o dell'iride, sebbene quest'ultimo fosse pienamente compatibile con la feature Windows Hello. Samsung ha però aggirato il "problema" introducendo un'app per smartphone della linea Galaxy dotati di sensore utili per lo sblocco del TabPro S in remoto.
Nessuna informazione è giunta sul prezzo di vendita del Galaxy TabPro S, ma sappiamo che sarà disponibile dal mese di marzo in versione solo Wi-Fi o WiFi+LTE.
Il compito di rappresentare la visione di Samsung nel mercato laptop spetta quest'anno alla Serie 9, su cui gira Windows 10. Le varianti a disposizione del pubblico sono due: una da 13.3" e 840 grammi e una da 15" e 1.29 chili, entrambe con display con risoluzione a 1080p, estremamente sottili e dal design elegante. Le caratteristiche tecniche posizionano questi due portatili al top della categoria: processori Intel Core i7 con microarchitettura Skylake, 8GB di RAM e 256 GB di SSD, che si abbassano a 128GB nella versione da 13", webcam HD, Wi-Fi ac, due USB 3.0 e mini Ethernet. Inoltre, il modello più piccolo offre anche micro HDMI, mini VGA e uno slot 3-in-1 (SD, SDHC, SDXC), mentre il fratello maggiore integra uno slot microSD, HDMI e una USB Type-C. Una particolarità di questa serie 9 è che la cerniera che consente di aprire lo schermo fino a 180 gradi.
I nuovi laptop Serie 9 saranno in vendita a partire dalle prossime settimane ad un prezzo ancora sconosciuto.

Gear S2

Chi sperava qualche annuncio di una certa rilevanza in ambito mobile da parte di Samsung è rimasto sicuramente deluso, sebbene i coreani non abbiano totalmente tralasciato questa categoria di prodotti. Sono stati annunciati infatti due nuovi modelli della gamma smartwatch Gear S2 Classic, uno in platino con cinturino in vera pelle di color avorio e uno in oro rosa 18 carati con cinturino in pelle nera, disponibili già dal mese di febbraio. Tuttavia ad interessare gli utenti sarà un'altra notizia legata alla gamma Gear S2: a partire da metà gennaio Samsung garantirà la piena compatibilità del proprio orologio intelligente con il sistema operativo iOS, un ottimo modo per spingere le vendite.
Anche per i nuovi smartwatch mancano riferimenti sul prezzo di vendita, ma è lecito supporre cifre piuttosto alte visti i materiali.

CES 2016
1 Speciale Tech Asus
Asus