Samsung porta al CES i nuovi TV 8K, QLED e MicroLED, le novità

Samsung ha utilizzato il palcoscenico del CES 2020 per presentare la nuova strategia per il 2020 nel segmento TV. Scopriamo insieme le novità.

speciale Samsung porta al CES i nuovi TV 8K, QLED e MicroLED, le novità
Articolo a cura di

Il CES 2020 è stato il punto di partenza per la nuova strategia di Samsung, che ha utilizzato il prestigioso palcoscenico di Las Vegas per presentare la nuova gamma di TV QLED 8K, 4K e MicroLED. L'obbiettivo del colosso coreano per il 2020 è infatti quello di ottimizzare la propria tecnologia 8K QLED, rendendola al contempo più economicamente accessibile al grande pubblico. Stesso discorso per la linea MicroLED che entra a tutti gli effetti nel catalogo della società, nonostante i prezzi ancora proibitivi per la maggior parte dell'utenza.
Per quanto riguarda i TV QLED 4K il focus dell'anno verterà sul miglioramento della luminosità, del contrasto e della qualità dei dettagli. Insomma, Samsung continua il cammino sul sentiero tracciato nel 2019, raffinando la tecnologia QLED e implementando alcune caratteristiche che faranno la felicità degli utenti più esigenti.

Il 2020 nel segno dell'8K

La produzione 8K di Samsung per il 2020 prevede ben due linee di TV differenti: il modello di punta, chiamato Q950TS con design "Infinity Screen" senza cornici e il Q800T, il cui prezzo dovrebbe essere in linea con una TV 4K premium. Entrambi i modelli promettono un notevole aumento delle prestazioni garantito dalla seconda generazione del Quantum Processor 8K, progettato per migliorare ulteriormente l'upscaling e la riduzione del rumore, in virtù del nuovo algoritmo sviluppato per ripristinare i dettagli dell'immagine.
Samsung ha anche migliorato l'efficienza del sistema Full Array Local Dimming (FALD), in grado di suddividere il pannello in tante microzone la cui luminosità viene gestita automaticamente e dinamicamente, con picchi in termini di nits che, secondo quanto dichiarato dalla stessa società, dovrebbero raggiungere il 20% in più rispetto al passato, mantenendo al contempo i consumi inalterati.
Il nuovo Adaptive Picture + può invece ottimizzare luminosità e contrasto della scena riprodotta in base alle condizioni ambientali della stanza, mentre Adaptive Sound + regola i parametri audio a seconda del rumore circostante.

Il TV Q950 offrirà poi il design Infinity Screen con un rapporto screen-to-body del 99% e uno spessore rispetto all'intero display di soli 15 millimetri, nonché il supporto alla tecnologia Q-Symphony che permette di creare un suono dinamico e coordinato utilizzando le capacità audio di più dispositivi. I modelli Q800T saranno invece configurati con diffusori a 4.2.2 canali e con il nuovo sistema di elaborazione audio OTS+.

Samsung ha poi deciso di guardare al futuro con il sistema AI ScaleNet che ottimizza i flussi streaming per i contenuti 8K: questo particolare algoritmo ottimizza e comprime i dati trasmessi per risparmiare il consumo di banda. La società sta anche collaborando con Amazon e YouTube per la creazione di nuovi contenuti in 8K.
Tutti i TV QLED 8K offriranno inoltre i sintonizzatori ATSC 3.0, lo standard di trasmissione di prossima generazione che promette il supporto per una risoluzione più elevata e per esperienze interattive più realistiche nella fruizione delle "TV tradizionale".

Lo standard del 4K e il futuro del MicroLED

La nuova gamma di TV 4K Samsung sarà composta dal Q60T, il Q70T, il Q80T e il Q90T che andranno a sostituire i rispettivi modelli usciti nel 2019. I modelli Q80T e Q90T saranno equipaggiati con pannelli Direct Full Array mentre il solo Q90T potrà sfoggiare la rinnovata tecnologia Ultra View Angle, che aumenta gli angoli di visione. Anche in questo caso Samsung ha progettato un nuovo processore per di immagine, il Quantum Processor 2.0 4K, che sfrutta una tecnologia di upscaling basata su IA e machine learning di nuova generazione, in grado di garantire una migliore qualità delle immagini. Altre specifiche sui Samsung QLED 4K e nuovi dettagli sulle feature verranno pubblicati nelle prossime settimane, così come gli annunci sui nuovi TV LCD senza filtro QLED.

I pannelli MicroLED sono già presenti nella line up di Samsung da alcuni anni ma il prezzo e i formati giganteschi hanno riservato questa categoria di prodotti ad un pubblico di nicchia. La società ha quindi deciso di creare delle versioni più piccole del famoso display "The Wall" MicroLED, con pannelli da 75, 88 e 93 pollici, tutti 4K. Queste verranno vendute fornite di un telaio preassemblato, come normali televisori, mentre i pannelli da 110 (4K), 150 e 292 pollici 8K necessiteranno di un'installazione professionale. Ovviamente tale tecnologia ha dei prezzi che sono ancora infinitamente distanti dalla media di mercato, ma la strategia adottata da Samsung fa ben sperare il prossimo futuro.