CES2019

Samsung porta al CES il TV del futuro: Micro LED e con pannelli componibili

Samsung ha mostrato una nuova versione dello schermo The Wall visto in passato, questa volta con dimensioni adatte per l'ambiente domestico.

speciale Samsung porta al CES il TV del futuro: Micro LED e con pannelli componibili
Articolo a cura di

Il presente si chiama OLED, ma il futuro potrebbe essere nella tecnologia Micro LED. Al CES di Las Vegas, Samsung ha mostrato ancora una volta la sua tecnologia Micro LED, sulla carta in grado di superare i limiti attuali dei pannelli OLED ed LCD, portando in dote anche una caratteristica unica: la componibilità del pannello. Non esistono dimensioni o formati prestabiliti, è possibile infatti realizzare schermi di ogni formato e dimensione, grazie a dei pannelli installabili a muro.
Insomma, la tecnologia Micro Led sembra promettere davvero bene, ma per ora rimane solo un sogno per il mercato consumer. I prezzi sono ancora molto elevati, ci vorranno anni per vederli nelle case, nel frattempo però l'arrivo di una variante da 75" 4K lascia ben sperare, visto che Samsung è riuscita a migliorare il processo produttivo quel tanto che bastava per rendere possibile la sua realizzazione.

Meglio di OLED e LCD

Il limite più grande dei pannelli LCD è la loro retroilluminazione. Per quanto possa essere fine, arrivando anche a oltre 500 zone e con centinaia di LED, non può competere con quella degli schermi OLED, dove ogni singolo pixel può essere illuminato singolarmente. Questo limite si manifesta poi in un contrasto nettamente inferiore e in un'intensità dei neri che non può competere con quella dei display OLED. Anche nei migliori TV LCD oggi in commercio, capaci di generare neri molto profondi, il problema sta nei dettagli visualizzabili nelle "zone di confine" tra buio e luce, dove la maggiore precisione dei TV OLED permette di recuperare dettagli altrimenti invisibili. Di contro però, gli OLED hanno anche loro degli svantaggi, prima fra tutti la luminosità di picco, che non riesce a raggiungere l'intensità dei migliori televisori LCD, fermandosi a meno della metà dei nit. Ad esempio, il Samsung Q9F riesce a raggiungere quasi i 1800 nit di picco, mentre i migliori schermi OLED disponibili oggi non superano i 900. Altro fattore che penalizza la tecnologia OLED è la natura organica di questi pannelli, soggetta a deperimento nel corso del tempo, cosa che non avviene con i pannelli LCD.

Una soluzione in grado di unire i pregi delle due tecnologie oggi esiste, e si chiama Micro LED. Questa prevede la presenza di un numero elevatissimo di LED per la retroilluminazione, di dimensioni nettamente inferiori a quelli utilizzati oggi. Nella pratica, dietro a pixel si nasconde un piccolissimo LED, andando a limare il più grande difetto della tecnologia LCD.

In questo modo, Samsung è riuscita ad ottenere un televisore in grado di generare neri perfetti, luminosità di picco elevatissima e massima durata nel tempo. Un sogno, peccato che dovremmo aspettare ancora parecchio per vedere TV Micro LED nelle case. Samsung infatti sta ancora affinando il processo produttivo, molto complesso. Finora la casa coreana aveva mostrato solo modelli con diagonale superiore ai 100", destinate al settore business, ma con le ultime evoluzioni è riuscita a diminuire la distanza tra i pixel, aumentandone la densità e consentendo quindi la realizzazione di uno schermo da 75", un formato decisamente più casalingo.
Molto particolare l'installazione, visto che non esistono misure o formati fissi per gli schermi Micro LED. Dei pannelli quadrati vanno fissati sul muro, andando a comporre il display dalla forma e dalle dimensioni desiderate. Sopra ad essi vengono installate le unità Micro LED in cui è presente anche lo schermo vero e proprio. Già questo basta per capire il potenziale rivoluzionario di questa tecnologia. Si potrà, ad esempio, acquistare un TV Micro LED da 65" per poi espanderlo nel corso del tempo all'occorrenza, semplicemente prendendo altri moduli.
Questa caratteristica potrebbe però non essere presente nei TV destinati al pubblico, visto che il primo prototipo da 75" mostrato durante il corso dell'evento sembra realizzato come un classico televisore, senza possibilità di espansione. Vedremo come andrà, serviranno anni per vedere questa tecnologia a prezzi adatti al mercato consumer, resta il fatto che, se si guarda oltre alla tecnologia OLED, quella Micro LED sembra essere l'unica a poter portare delle vere migliorie al settore.