Sky diventa operatore di rete fissa: come sarà il nuovo servizio?

Sky sta per lanciare la sua prima offerta da internet provider ma mancano ancora molti dettagli per capire come sarà il nuovo servizio.

Sky diventa operatore di rete fissa: come sarà il nuovo servizio?
Articolo a cura di

Satellite, digitale terrestre e internet. Finora Sky ha utilizzato mezzi di comunicazione differenti per far arrivare i suoi contenuti al maggior numero di potenziali clienti in Italia. Da molti mesi però si parla di un importante cambiamento per Sky, che come avviene anche nel Regno Unito sta diversificando sempre di più la sua offerta. Non solo fornitore di contenuti ma anche di servizi di comunicazione, dalla telefonia mobile a quella fissa.
Negli ultimi giorni è arrivata la conferma che l'azienda è prossima alla presentazione della sua prima offerta come operatore di rete fissa, un passaggio importante e che apre le porte anche a un futuro sbarco nel mondo mobile. Ancora non si hanno molti dettagli ma già oggi è possibile farsi un'idea di come sarà strutturata.

Internet ad alte prestazioni

Negli ultimi giorni un piccolo annuncio è comparso sul sito web di Sky. Annuncio che non lascia molto spazio all'immaginazione, infatti si tratta di un form da compilare per ricevere informazioni sulla "nuova offerta internet di Sky", che prevede un "nuovo modo di vivere il Wi-Fi in casa". Queste sono le poche certezze che abbiamo sulla prima offerta internet di Sky ma le indiscrezioni non mancano. La prima indica il 16 giugno come data di presentazione del nuovo servizio, con un evento quasi certamente in streaming. Non ci sono ancora conferme tuttavia, Sky non ha ancora diffuso alcun invito per quel giorno.
Per quanto riguarda l'offerta sembra praticamente certo che sarà rivolta all'utenza più attenta alle prestazioni, le indicazioni in questo caso non mancano. La notizia dell'accordo tra Sky e Open Fiber circola già da tempo, a febbraio il CEO di Sky Italia, Maximo Ibarra, aveva anticipato il raggiungimento di una partnership proprio con Open Fiber per la creazione di un nuovo operatore di telefonia fissa.

Sky punta quindi ad utilizzare l'infrastruttura di rete più veloce disponibile in Italia per il suo servizio, una scelta che da un lato garantisce prestazioni superiori, ma dall'altro è anche molto limitante, perché al di fuori delle grandi città la rete di Open Fiber non è così diffusa, e spesso anche all'interno della stessa città ci sono zone coperte e altre meno. La diffusione del servizio quindi potrebbe essere limitata, almeno fino a quando Open Fiber non raggiungerà una maggiore copertura del territorio.

Un'ultima indicazione arriva da uno dei claim diffusi sul sito ufficiale, che parla di una tecnologia per il Wi-Fi molto evoluta. In questo caso le possibilità sono diverse, ma è probabile che Sky voglia offrire per il suo servizio degli apparati Wi-Fi di ultima generazione, magari con un sistema modulare che consente di creare reti Mesh per la diffusione della connessione in casa.
Sembra inoltre probabile una perfetta integrazione con gli apparati di Sky già nelle abitazioni, come Sky Q. Le premesse per la creazione di un servizio di fascia alta ci sono tutte, ora non resta altro che attendere la presentazione dell'offerta per capire le vere potenzialità di Sky in questo settore.