Sky Q Platinum e Sky Q Black: cosa cambia e quanto costano

Con il lancio di Sky Q Black, si completa l'offerta italiana di Sky Q. Vediamo quali sono le differenze tra Sky Q Platinum e Sky Q Black.

speciale Sky Q Platinum e Sky Q Black: cosa cambia e quanto costano
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Sky ha finalmente concluso l'opera di ammodernamento della propria offerta per gli utenti italiani, iniziata con il lancio di Sky Q, continuata con l'approdo della Pay TV su nuove piattaforme (digitale terrestre in primis, come vi abbiamo raccontato su queste pagine in occasione del keynote tenuto qualche mese fa), e conclusa qualche giorno fa con il lancio di Sky Q Black.
Proprio su Sky Q la televisione di Murdoch ha puntato molto negli ultimi tempi, in quanto convinta possa rappresentare una vera e propria rivoluzione in un settore fermo tecnologicamente da troppo tempo. In questo breve articolo andremo a concentrarci su Sky Q Black e Sky Q Platinum: in molti del resto ci hanno chiesto di fare un po' di chiarezza, per capire meglio le differenze tra le due offerte.


Sky Q Platinum

Partiamo da Sky Q Platinum. Tra le due, l'offerta è senza dubbio la più completa, come si evince dal costo superiore. Un pacchetto medio con Sky TV, Sky Famglia, Sky Sport, Sky Go Plus, Sky Kids e Sky Q Plus, infatti, andrebbe a costare sui 50,90 Euro al mese per i primi dodici, per subire poi un fisiologico aumento a causa di alcune opzioni scontate solo per il primo anno.
L'installazione di Sky Q Platinum, a esclusione della parabola, ha un costo una tantum di 79 Euro, mentre il decoder, in offerta, viene proposto a 120 Euro. Nella promozione, che prevede dunque 199 Euro di costi totali iniziali da sostenere una tantum, è inclusa anche l'attivazione di Sky Q Mini.

Ma la domanda che si fanno in molti è: cosa include, a livello di novità, il pacchetto Sky Q Platinum?
Sky Q Platinum, come dicevamo poco sopra, è l'offerta di fascia alta dell'intera linea. A casa, gli utenti riceveranno un decoder in grado di contenere fino a 2TB di contenuti, un'enormità anche se si conta l'offerta di Sky On Demand e Sky Boxset, e di registrare fino a quattro programmi in contemporanea, per non perdere davvero più nulla.
Supportato anche il multiscreen wireless che, grazie al WiFi integrato e all'accoppiamento con il piccolo dispositivo Sky Q Mini (ne è incluso uno nell'abbonamento), permette di guardare su una seconda televisione di casa tutti i canali inclusi nei vari pacchetti e i titoli del catalogo di Sky On Demand senza il bisogno cavi aggiuntivi.
A tal proposito, è doveroso sottolineare che ogni Sky Q Mini aggiuntivo ha un costo di 69 Euro, il primo invece è incluso già di default nell'offerta. Il pagamento dei 69 Euro è da considerarsi ovviamente una tantum. Nell'offerta Sky Q Platinum è anche incluso il supporto alla visione dei canali in 4K HDR, se previsti dai vari pacchetti.
Sky Q Platinum consente anche di effettuare il restart e mettere in pausa i programmi su tutti gli schermi, mentre l'ultima novità di rilievo è il supporto all'app Sky Go dedicata ai clienti Sky Q. Questa consente di guardare, in ogni stanza della casa, tutti i programmi e le registrazioni effettuate sul decoder Sky Q su tablet o smartphone, anche in caso di assenza di connessione a internet.

Sky Q Black

Veniamo, ora, alla maggiore novità degli ultimi giorni, vale a dire Sky Q Black. Come fatto poco sopra, partiamo dai prezzi, facendo l'esempio di un abbonamento base comprensivo degli stessi pacchetti citati qualche riga fa. Oltre al costo dei canali, cambiano anche le spese da sostenere una tantum.

Un pacchetto con Sky TV, Sky Famiglia, Sky Sport, HD, 4K HDR, Sky Go Plus, Sky On Demand e Sky Kids ha un costo di 29,90 Euro al mese per i primi dodici mesi. All'appello manca Sky Q Plus, anche in questo caso invece il tutto è bloccato per i primi 12 mesi, poi alcuni servizi sono destinati ad aumentare.
Per quanto riguarda l'installazione di Sky Q Black, senza parabola, il costo è di 79 Euro, mentre la televisione satellitare ha deciso di regalare l'attivazione del servizio, scontando i 99 Euro previsti di norma. I 79 Euro, anche in questo caso, sono da sostenere una tantum e non è previsto alcun deposito cauzionale.
Il decoder che si riceverà a casa non supporterà la funzione multiscreen wireless e la fruizione dei contenuti attraverso l'app Sky Go fra le mura domestiche, ma è confermato il supporto al 4K HDR, la funzione "restart" e l'accesso ai programmi On Demand sulla TV. La quantità di memoria disponibile, invece, scende da 2 ad 1TB di memoria, le registrazioni contemporanee supportate diventano tre e non quattro.
Nel pacchetto è anche incluso il telecomando svelato in passato, con supporto all'assistente vocale che, però, sarà disponibile solo a partire dal prossimo mese di Ottobre.
Interessante precisare anche che i clienti in possesso di un decoder MySky HD ricevuto negli ultimi due anni, targato Humax, riceveranno l'aggiornamento a Sky Q gratuitamente, senza bisogno di adeguare l'impianto. Al contrario, l'adeguamento prevede un costo una tantum di 99 Euro.