CES 2016

Sony: la gamma TV 2016 e il servizio Ultra al CES 2016

La gamma TV 2016 sarà composta da quattro nuovi modelli, tutti certificati 4K HDR e dotati del servizio di streaming Ultra, che arriverà l'anno prossimo e porterà nuovi contenuti 4K di alta qualità.

speciale Sony: la gamma TV 2016 e il servizio Ultra al CES 2016
Articolo a cura di

Già lo scorso anno Sony, insieme a Philips, si era distinta dagli altri produttori per l'adozione di Android TV come sistema operativo, per la sua gamma LED. Ora, la corporation giapponese continua sulla strada tracciata al CES 2016, portando a Las Vegas quattro nuovi modelli, tutti basati sul sistema operativo di Google. Come abbiamo visto anche per i modelli LG, le intenzioni dei produttori sono chiare, e per il 2016 è l'HDR la tecnologia da spingere, certificata anche dal logo Ultra HD Premium, creato di recente dalla Ultra HD Alliance. Sony però ha deciso di distaccarsi dal resto dei partner, puntando su un logo diverso, 4K HDR, che identificherà i modelli 2016 in grado di sfruttare al massimo l'HDR. Una scelta che di certo non piacerà alla Ultra HD Alliance, complicando leggermente la vita anche ai consumatori, che avranno ora due marchi diversi ad indicare le stesse peculiarità. Certificazioni a parte, le novità riguardano principalmente il design e la nuova tecnologia di retroilluminazione Slim Backlight Drive, che sarà adottata dal top di gamma XD94/93, ad esclusione del modello da 75".

La gamma Led 2016

Sony ha mostrato quattro nuovi modelli, ma a spiccare dalla massa sono stati certamente quelli della serie XD94/93. Disponibili nei tagli da 55, 65 e 75 pollici, questi presentano lo stesso design, ribattezzato da Sony "Slice of Life", caratterizzato da uno spessore ridotto, solo 11,75 mm nel punto più sottile. Rinnovata la forma del piedistallo rispetto ai modelli precedenti, con una struttura pensata per nascondere i cavi alla vista. Nel complesso, vengono mantenute le linee eleganti viste nei TV della scorsa stagione, mentre le cornici sono davvero molto sottili, per un effetto davvero d'impatto. Sul fronte tecnico interessante l'introduzione della tecnologia Slim Backlight Drive, una sorta di local dimming evoluto. Presente solo nei modelli da 55 e 65 pollici, secondo Sony permette prestazioni vicine a quelle dei modelli Full Led, come la variante da 75" dell'XD94. Per ottimizzare ancora di più la resa, sono disponibili il processore d'immagine Sony X1 4K, l'X-tended Dynamic Range Pro, che dovrebbe permettere una regolazione più fine dell'illuminazione dei led, migliorando il contrasto e la resa nelle scene buie, e la tecnolgia Triluminos; presente anche il Motionflow XR 1200 (solo sul 75", gli altri modelli adottano il Motionflow XR 1000). Come altri TV visti nel corso del CES 2016, il pannello ha una profondità di colore a 10 bit e supporta l'HDR, lo standard BT-2020 e la conversione dei contenuti da SDR ad HDR. Compreso nel prezzo di vendita è anche un nuovo telecomando con touchpad e comandi vocali, che andrà a sostituire il modello attualmente in commercio, poco riuscito.
Scendendo di prezzo si passa alla serie 85, composta da due varianti di dimensioni e forme differenti. L'XD85 sfrutta un pannello piatto ed è disponibile nelle varianti da 55, 65, 75 e 85 pollici, rappresentando la fascia media della nuova gamma Led. L'SD85 invece adotta uno schermo curvo, l'unico della linea, a testimonianza che questo tipo di TV non ha avuto il riscontro di pubblico che ci si attendeva nei mesi scorsi. Tutte e due godono della certificazione 4K HDR, del processore d'immagine X1 e della tecnologia Xreality Pro, Triluminos e Motionflow XR. Nel modello curvo tuttavia quest'ultima feature è presente a un livello più avanzato che arriva a 1000 Hz (valore indicativo) contro gli 800 Hz del modello flat. In entrambi i casi i TV adottano una retroilluminazione Edge Led, senza però la nuova funzione Slim Backlight Drive.

La disponibilità dei nuovi prodotti è prevista per questa primavera in Italia. A questo punto, l'arrivo dei primi contenuti HDR è quanto mai necessario, visto che ormai questa caratteristica è disponibile in tutti i TV presentati fino ad ora al CES 2016. Per ovviare al problema, Sony ha annunciato che nel corso dell'anno partirà il servizio "Ultra", almeno negli Stati Uniti. Si tratta di un servizio di streaming a pagamento al cui interno troveranno spazio contenuti 4K, dai film alle serie TV, molti dei quali in HDR, provenienti dal catalogo della corporation giapponese. Essendo un'app sviluppata per Android TV, questa potrebbe essere disponibile, in via teorica, anche per smart TV di altri brand e in futuro anche per smartphone, magari per sfruttare gli schermi 4K dell'attuale Xperia Z5 Premium e quelli dei top di gamma del 2016, ancora da annunciare.

Altri contenuti per Sony: line-up TV 2016

CES 2016
1 Speciale Tech Asus
Asus