Tutto pronto per il Samsung Galaxy S11: ecco quello che dovete sapere

I rumor e i leak riguardanti la gamma di smartphone Samsung Galaxy S11 iniziano a farsi completi: vediamo insieme quanto emerso online.

speciale Tutto pronto per il Samsung Galaxy S11: ecco quello che dovete sapere
Articolo a cura di

Siamo ormai arrivati alle "battute conclusive" del 2019 ed è giunta l'ora di guardare avanti, a quelle che saranno le novità dei primi mesi del 2020. Sicuramente in campo smartphone uno degli arrivi più illustri è quello della gamma Samsung Galaxy S11, che probabilmente, come da tradizione, verrà annunciata nel periodo del Mobile World Congress di Barcellona (febbraio). Nonostante manchino ancora diverse settimane al momento topico, possiamo tuttavia già cercare di fare ordine a proposito dello smartphone top di gamma della società sudcoreana, tra rumor e leak. Andiamo, dunque, a vedere quanto trapelato online durante le ultime settimane!

Caratteristiche tecniche, modelli e prezzo

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, le uniche informazioni "ufficiose" derivano da dei leak provenienti dalla versione Beta della OneUI 2.0, la personalizzazione Android dell'azienda sudcoreana. Infatti, alcuni utenti ha scovato all'interno dell'aggiornamento delle cartelle e dei file XML con nomi che lasciano intendere che la gamma Galaxy S11 utilizzerà processori Exynos 990 (in precedenza conosciuto come Exynos 9830) e Snapdragon 865. Tra l'altro, quest'ultimo è stato annunciato da Qualcomm proprio di recente.
Vi ricordiamo che gli smartphone top di gamma di Samsung hanno sempre avuto una variante con processore Exynos, venduta in Italia e in molti altri Paesi, e un modello con SoC Snapdragon, pensata principalmente per USA, Giappone e Cina.

Sempre stando a quanto trovato all'interno della Beta della OneUI 2.0, sembra che gli smartphone che arriveranno nel 2020 supporteranno la RAM LPDDR5 e la memoria interna UFS 3.1. Inoltre, chi è riuscito a scovare queste informazioni dichiara anche che probabilmente ci saranno tre modelli: i nomi in codice sono SM-G981U, SM-G986U e SM-G988U. Secondo molti si parla di Samsung Galaxy S11 Lite/S11e, Galaxy S11 e Galaxy S11+.

Qui finiscono le informazioni lasciate trapelare, probabilmente per sbaglio, da Samsung. D'ora in poi parleremo quindi di rumor. Ebbene, partendo dalle prestazioni, i primi benchmark comparsi online parlano di 4160 punti in single-core e quasi 13000 punti in multi-core su GeekBench per quanto riguarda la versione con Snapdragon 865 e 6GB di RAM di Galaxy S11.
Per farvi un esempio concreto, in media una configurazione simile con Snapdragon 855 fa segnare circa 700 punti in meno in single-core e circa 2500 punti in meno in multi-core. Insomma, il salto prestazionale potrebbe essere interessante. Questi benchmark dovrebbero essere stati tutti eseguiti con la "vecchia" versione di GeekBench, ma vi ricordiamo che stiamo parlando di indiscrezioni.

In ogni caso, queste prestazioni potrebbero essere nulla in confronto a quelle offerte da Samsung Galaxy S11 5G. Nelle ultime settimane si è discusso in merito al possibile arrivo di altri modelli 5G a fianco di quelli citati in precedenza. In particolare il nome in codice della versione 5G trapelata è SM-G986B. Le specifiche tecniche di questo modello potrebbero essere diverse dagli altri, visto che si vocifera della presenza di ben 12GB di RAM.
Per quanto riguarda le altre caratteristiche, i pannelli AMOLED con risoluzione fino a QHD+ disponibili per i vari modelli dovrebbero essere da 6,2 pollici (o 6,4 pollici, informazioni contrastanti), 6,7 pollici e 6,9 pollici.

Le varianti ad arrivare sia in versione LTE che in versione 5G dovrebbero essere solamente quelle da 6,2/6,4 pollici e da 6,7 pollici, mentre a quanto pare lo smartphone da 6,9 pollici sarà venduto solamente nel modello 5G. Secondo alcune indiscrezioni, alcuni modelli avranno un display con refresh rate di 120 Hz. Le colorazioni disponibili dovrebbero essere Blue, Grey e Pink. Il design dovrebbe prevedere un foro per la fotocamera e delle cornici particolarmente ridotte nella parte anteriore, mentre sul retro le fotocamere dovrebbero essere disposte in modo simile a quanto visto con iPhone 11.

A proposito, un'altra interessante novità dovrebbe essere costituita dal comparto fotografico. Si vocifera da tempo la presenza di una funzionalità chiamata Space Zoom 100X, che dovrebbe garantire una qualità dello zoom mai vista prima in ambito fotografico.

Si parla inoltre della possibile presenza di un modulo da ben 108MP. Un altro aspetto su cui Samsung potrebbe aver "messo le mani" e il sensore di impronte digitali. Infatti, secondo alcune indiscrezioni, Galaxy S11 monterà un lettore 3D Sonic Max, in grado di leggere due impronte digitali contemporaneamente e di garantire un tasso di precisione di 1 su 1 milione. Le batterie degli smartphone dovrebbero essere da 4000 mAh/5000 mAh, ma questo punto non è ancora molto chiaro.

Per il resto, secondo alcune fonti la gamma di smartphone Galaxy S11 potrebbe montare uno spettrometro. Stiamo parlando di un componente in grado di analizzare la composizione chimica di praticamente qualsiasi cosa, che sia organica o inorganica.
Giusto per farvi un esempio., l'utente potrebbe utilizzare il proprio smartphone per controllare la quantità di zuccheri presenti nei frutti. Il fatto che Samsung abbia depositato un brevetto depositato presso l'USPTO (United States Patent and Trademark Office) lascia intendere che la società sudcoreana sia interessata a questa tecnologia, anche se non è chiaro se i tempi siano già maturi.

Si vocifera anche della possibile presenza di funzionalità molto simili a Motion Sense e Radar Soli dei Pixel 4. In parole povere, queste ultime consentono di controllare lo smartphone tramite dei semplici movimenti della mano, in modo simile a quanto avveniva con LG G8s ThinQ. In tal senso, Samsung ha brevettato un sensore chiamato ISOCELL-Motion pensato per rilevare accuratamente i movimenti.
Per quanto riguarda prezzi e uscita, si vocifera di un possibile evento di presentazione fissato per il 18 febbraio 2020. Prima però, durante il mese di dicembre 2019, potrebbero arrivare delle varianti Lite delle serie Galaxy S10 e Galaxy Note 10, staremo a vedere. Sempre stando alle indiscrezioni, sembra che i prezzi della gamma Galaxy S11 saranno in linea con quelli già visti con Galaxy S10 (la variante più economica costava 779 euro).