Vinili in HD: i dischi in alta definizione arriveranno nel 2019

Sull'onda del successo dei dischi in vinile, il supporto si prepara a un restyling nel 2019, che porterà a una migliore qualità audio.

speciale Vinili in HD: i dischi in alta definizione arriveranno nel 2019
Articolo a cura di

Il ritorno del vinile non deve stupire. L'effetto nostalgia funziona, nella musica come nel gaming, basti pensare al fenomeno delle console "mini"; non bastasse questo, l'ascolto di un vinile è diverso dalla fruizione musicale a cui siamo abituati oggi. Niente shuffle e conseguente passaggio frenetico da una traccia all'altra, più attenzione al contenuto che si sta ascoltando e una qualità del suono unica rendono il vinile un supporto ancora molto apprezzato. Ora però, dalla start-up austrica Rebeat, sta per arrivare un nuovo tipo di disco che promette una maggiore durata di registrazione delle tracce, volume più alto e qualità superiore.

Musica digitale su supporto analogico

La creazione di questo nuovo tipo di vinili è piuttosto particolare e sfrutta meglio le attuali tecnologie. Le tracce audio vengono infatti convertite in una mappa topografica tridimensionale digitale, che viene poi incisa tramite laser sul supporto fisico. Il processo di stampa è molto simile a quello tradizionale, con la differenza che la metodologia applicata da Rebeat consente una precisione molto maggiore nelle incisioni, le quali permettono di perdere meno informazioni e quindi una maggiore qualità nella riproduzione. Il nuovo processo produttivo porta con sé un suono più potente e il 30% in più di tempo di riproduzione. Particolare fondamentale, i nuovi vinili funzionano perfettamente con gli attuali giradischi e non necessitano quindi di apparecchiature dedicate.
Il progetto è stato finanziato tramite una raccolta fondi che ha incassato ben 4.8 milioni di dollari, testimoniando l'interesse dell'utenza per questa tecnologia. La produzione dei supporti non è ancora partita, l'azienda ha effettuato un ordine per una stampatrice laser da 600.000 dollari per realizzarli, che arriverà a luglio. I primi supporti funzionanti dovrebbero essere presentati a ottobre, alla Detroit Making Vinyl conference.

A quando l'arrivo nei negozi? Secondo il CEO dell'azienda il processo produttivo ha ancora bisogno di perfezionamenti, per cui i primi supporti dovrebbero arrivare nei negozi entro l'estate del 2019. Una buona notizia per gli amanti di questo storico supporto, che potranno ora godere di una qualità superiore. Di contro però, il classico sound dei vinili potrebbe venire meno, cosa che certamente non farà piacere ai puristi del genere.