Al WiFi 7 Day Qualcomm svela il futuro della connettività senza fili

In occasione del WiFi 7 Day di Qualcomm, a San Diego, la società ci ha parlato dell'importanza che avrà il WiFi 7 sulla connettività e sulla quotidianità.

Al WiFi 7 Day Qualcomm svela il futuro della connettività senza fili
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Spiegare il ruolo del WiFi nella collettività e quotidianità sarebbe superfluo, dal momento che si tratta di una tecnologia con cui tutti si interfacciano quotidianamente e che è il fulcro della casa, anche alla luce delle evoluzioni legate alla domotica e la smart home. Con il passare degli anni si stanno facendo largo, nelle abitazioni, sempre più dispositivi intelligenti connessi al WiFi che hanno reso le nostre case più dinamiche e smart. È il caso delle luci, ma anche di aspirapolveri ed elettrodomestici, oltre che degli ormai "classici" smartphone, PC, TV e console da gaming: contare il numero di dispositivi connessi al WiFi in una singola abitazione è diventato un lavoro sempre più arduo.
Proprio alla luce di tale diffusione, è fondamentale evolvere tale tecnologia per fare in modo che possa soddisfare le esigenze del sempre più vasto numero di clienti.

Il ruolo del WiFi nella casa ed il WiFi 7

Interessante notare come l'evoluzione di tale tecnologia sia andata di pari passo con la sua diffusione. A dimostrazione di ciò, i dati confermano come la stragrande maggioranza del traffico internet domestico attuale sia gestito tramite WiFi: in passato l'Ethernet era centrale, ma grazie al miglioramento delle prestazioni delle reti senza fili sempre più persone scelgono di connettere i propri PC, TV, console da gaming ed in generale dispositivi ad internet utilizzando questo sistema, anche per ridurre l'ingombro di cavi.

Tale crescita, ci ha spiegato Qualcomm nel corso di un round table a cui abbiamo partecipato nella sede di San Diego in occasione del WiFi 7 Day, ha generato un raddoppio del traffico del WiFi ogni tre anni. Tuttavia, la capacità limitata delle bande a 2,4 e 5 GHz ha portato ad una degradazione della qualità del servizio con conseguente congestione, latenze più elevate e maggiori interferenze.

È in quest'ottica che si va ad inserire quella che sarà la prossima evoluzione del WiFi, il WiFi 7, che rappresenterà il prossimo big step in termini di miglioramenti prestazionali grazie alla possibilità (teorica) di raggiungere una velocità di 46,4 Gbps rispetto alla velocità di picco di 9,6 Gbps raggiunta dal WiFi 6. A migliorare però non è solo la velocità, ma anche la possibilità di sbloccare throughput più elevati grazie al Multi-Link Operation (MLO) che sarà fondamentale per scaricare file di grandi dimensioni, ma anche per offrire streaming video a qualità più elevata e gestire le future esperienze in realtà virtuale ed aumentata. I benefici saranno visibili anche nel gaming, dal momento che l'MLO potrà alternare le bande disponibili per ridurre la latenza.

Centrale, ovviamente, sarà il ruolo degli operatori che secondo Qualcomm potranno sfruttare il WiFi 7 per fare fronte al calo dei ricavi ma anche per offrire agli utenti proposte disegnate ad hoc per le loro esigenze. In futuro, infatti, al momento della sottoscrizione di un'offerta per la connettività si avrà la possibilità di scegliere tra pacchetti specificamente indirizzati all'uso che si fa della connettività casalinga: uno per il gaming destinato ai videogiocatori che ottimizzerà la connessione offrendo meno latenza, meno di picchi di ping e jigger ridotto, uno per lo streaming ad alta definizione in UHD o 8K, uno per la realtà virtuale ed uno per il lavoro da casa. Il WiFi 7 quindi non è solo una tecnologia pura, ma un vero e proprio servizio.

Secondo Qualcomm, sostanzialmente, l'evoluzione delle reti domestiche si fonderà su quattro pilastri: l'adozione del WiFi 7 e della banda 6GHz, la migrazione verso tecnologie come la fibra ed il 5G FWA, i nuovi pacchetti di cui abbiamo parlato in precedenza e l'adozione di gateway WiFi definiti dai software. Questi, permetteranno agli operatori di proporre offerte con un valore aggiunto maggiore rispetto a quelle attualmente presenti sul mercato, con bundle ad hoc in grado di generare nuovi flussi di entrate, che al contempo permetteranno agli utenti di poter godere di connessioni studiate su misura per le loro esigenze.

Arriva la piattaforma Qualcomm 10G Fiber Gateway

Fatte le premesse del caso, e capita quale sarà l'importanza che rivestirà il WiFi 7 nella connettività del futuro, veniamo a quelli che sono stati gli annunci più importanti del WiFi 7 Day di San Diego.

Qualcomm ha svelato la piattaforma Qualcomm 10G Fiber Gateway e la tecnologia Service Defined Wi-Fi, che offre un'architettura unificata per la gestione del flusso dei dati dal cloud al dispositivo, adattandosi alle attività degli utenti.
Come spiegato da Qualcomm, la piattaforma 10G Fiber Gateway è progettata per garantire una connettività ad alta velocità con bassa latenza della banda larga senza problemi, grazie alle funzionalità software avanzate che combinano la tecnologia Passive Optical Network (PON) 10G con il WiFi 7 Multi-Gigabit. All'interno però trova spazio anche il framework Qualcomm Service Defined WiFi, che permetterà agli operatori di migliorare la qualità dei servizi offerti agli abbonati. Questo framework è stato sviluppato per consentire ai provider di offrire una connettività end-to-end affidabile e veloce, che potrà aprire le porte a bundle di connettività progettati specificamente per vari usi (gioco, streaming, lavoro da casa, ecc).

Siamo sostanzialmente di fronte ad un'architettura aperta, che offre flessibilità e scalabilità per i gateway per adattarsi alle specifiche esigenze. Qualcomm ha spiegato che la piattaforma Qualcomm 10G Fiber Gateway e la tecnologia Qualcomm Service Defined WiFi saranno disponibili entro l'estate del 2024, senza ulteriori lavori sulle infrastrutture in fibra . Un assaggio però l'abbiamo avuto nello showroom dove erano presenti anche dispositivi basati sul già noto sistema FastConnect 7800 WiFi, che offre velocità fino a 5,8Gbps, latenza fino a 2ms ed audio Bluetooth premium.