Xiaomi Mi 9: tutto quello che c'è da sapere sul nuovo smartphone

Xiaomi Mi 9 ha stupito tutti per via del suo prezzo aggressivo e delle sue caratteristiche tecniche: facciamo il punto della situazione.

speciale Xiaomi Mi 9: tutto quello che c'è da sapere sul nuovo smartphone
Articolo a cura di

Xiaomi Mi 8 Pro è arrivato di recente sul mercato, ma l'instancabile società cinese ha sfruttato l'edizione 2019 del Mobile World Congress di Barcellona per presentare il nuovo Xiaomi Mi 9, uno smartphone che punta tutto su caratteristiche tecniche da top di gamma e su un prezzo inferiore rispetto alle altre soluzioni presenti sul mercato. La direzione intrapresa dalla società cinese con i nuovi dispositivi è chiara: puntare alle tecnologie "classiche", piuttosto che sui pieghevoli, e cercare di mantenere il più basso possibile il biglietto d'ingresso, che per molti è uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione al momento dell'acquisto di uno smartphone.
In tal senso, Xiaomi Mi 9 sembra essere una delle mosse più furbe che la società cinese potesse fare in questo momento storico. Infatti, un dispositivo con Snapdragon 855 venduto a un prezzo di partenza di 449 euro su Amazon.it può fare gola a molti, e infatti è già primo nella categoria Smartphone.

Caratteristiche tecniche, prezzo e uscita

A livello di caratteristiche tecniche, Xiaomi Mi 9 monta un display AMOLED da 6,39 pollici con risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel), aspect ratio 19,5:9, protezione Corning Gorilla Glass 6, screen-to-body ratio del 90,7% e notch "a goccia". Il pannello promette una buona qualità di visione per la fascia di prezzo e in linea generale aumenta, se pur di poco, le dimensioni dello schermo rispetto alle precedenti iterazioni. Ovviamente, ci sono novità anche sotto la scocca, dove troviamo un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 855 operante alla frequenza massima di 2,84 GHz (2 x 2,84 GHz + 2 x 2,42 GHz + 4 x 1,8 GHz), affiancato da una GPU Adreno 640, da 6/8/12GB di RAM LPDDR4X e da 128/256GB di memoria interna UFS 2.1. Insomma, una configurazione di fascia alta che non ha sicuramente problemi di fluidità né in ambito quotidiano né nel gaming.

La società cinese ha voluto puntare molto anche sul comparto fotografico, che comprende una tripla fotocamera da 48MP (Sony IMX586, f/1.75) + 12MP (Samsung S5K3M5, tele, f/2.2) + 16MP (Sony IMX481, grandangolo, 117 gradi, f/2.2) e una fotocamera anteriore da 20MP (f/2.0). Il sistema operativo è Android 9 Pie con personalizzazione MIUI 10.2, mentre la batteria è da 3300 mAh con supporto alla ricarica rapida fino a 20W e alla ricarica wireless.

Non mancano anche tutte le connettività del caso, dal Wi-Fi 802.11ac dual-band (2x2 MU-MIMO) al 4G VoLTE, passando per il Bluetooth 5.0, per l'NFC, per la porta infrarossi e per quella USB Type-C, che sostituisce il jack audio. Presenti un sensore di impronte digitali posto sotto allo schermo, la modalità Game Turbo e la Moon Mode, una modalità di scatto pensata per fotografare proprio la Luna. L'unica colorazione disponibile al lancio in Italia è la Nero Onice. Le dimensioni dello smartphone sono di 157,5 x 74,67 x 7,61 mm, per un peso di 173 grammi.

Parlando di prezzi e disponibilità, come già accennato in apertura, Xiaomi Mi 9 è già disponibile per il preordine su Amazon.it a un prezzo di 449,90 euro per la versione da 6/64GB (esclusiva Amazon e Mi Store fino al 28 marzo), mentre la data di effettiva disponibilità dello smartphone è fissata per il prossimo 28 febbraio. Nella stessa data arriverà in Italia anche il modello da 6/128GB, che verrà venduto a un prezzo di 529,90 euro e sarà disponibile anche da Mediaworld, Euronics e Unieuro.