#BrusselsLockdown: ed i belgi rispondono su Twitter pubblicando foto di gatti

INFORMAZIONI SCHEDA
di

La situazione che si sta vivendo in questi giorni a Bruxelles è surreale: le forze di polizia e l'esercito stanno presidiando tutte le vie della capitale europea, in cui è stato indetto una sorta di coprifuoco per evitare rischi per le persone. Una situazione che si è riversata anche su Twitter nella serata di ieri.

Come tutti sapranno, i militari a partire dal secondo pomeriggio di ieri hanno condotto nella città belga delle vaste operazioni antiterrorismo che hanno portato alla cattura di diverse persone legate agli attacchi di parigi, ma non a Salah Abdeslam che sarebbe ancora in fuga.
Nell'era dei social network, in cui le informazioni si rincorrono ferocemente su siti come Twitter prima di arrivare agli organi di stampa, la polizia locale ha invitato gli abitanti dei quartieri coinvolti ed i media a non diffondere su Twitter nessuna foto riguardante il posizionamento dei militari. Un invito accolto prontamente dagli abitanti che hanno voluto riempire di gattini la timeline relativa all'hashtag #BrusselsLockdown, in risposta sia ai terroristi che a tutti quei giornali che, nonostante gli inviti, hanno continuato a diffondere informazioni.
Al momento non è chiaro da chi è stato lanciato il fenomeno, ma a quanto pare il tutto sarebbe partito dal cameraman olandese Hugo Janssen, che sarebbe stato, di fatto, il padre di questa iniziativa.
I funzionari belgi hanno ringraziato tutti gli utenti per aver collaborato con loro. Alcune immagini sono davvero esilaranti, e sicuramente avranno strappato qualche sorriso a tutti coloro che stanno vivendo una vera e propria situazione di terrore.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0