"Generazione muta": ecco perché i millennials odiano le chiamate (Bankmycell)

'Generazione muta': ecco perché i millennials odiano le chiamate (Bankmycell)
di

Non è un mistero il fatto che i millennials (Generazione Y) preferiscano i messaggi testuali alle chiamate. Ma vi siete mai chiesti il motivo? Ebbene, i soliti analisti di Bankmycell hanno realizzato uno studio in merito, che cerca di fare chiarezza su quella che ribattezza come "Generazione muta".

I motivi più frequenti per cui i millennials rifiutano una chiamata in arrivo sono i seguenti: una chiamata richiede troppo tempo (75%), la chiamata proviene da una persona lamentosa (64%), si verificano una serie di eventi/imprevisti (55%), la persona che chiama ha bisogno di un favore (49%), non si ha voglia di un confronto verbale (46%), le altre persone attorno potrebbero sentire cosa si dice nella chiamata (41%) oppure si hanno impegni lavorativi (37%).

Lo studio si sofferma anche sulle principali scuse utilizzate dai millennials per non rispondere: non si è sentita la vibrazione/suoneria (63%), c'era poco segnale (12%), era in corso un meeting (9%), stavo guidando (6%), non ho trovato il mio telefono (5%), il mio telefono è rotto (4%) e non ho riconosciuto il numero (1%).

Le persone a cui vengono rifiutate più spesso le chiamate sono invece amici (29%), parenti (25%), colleghi di lavoro (21%), capo (14%) e partner (11%).

I dati contenuti in questa news ci sono stati inviati da Ash Turner, CEO di Bankmycell.

FONTE: Bankmycell
Quanto è interessante?
5

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

'Generazione muta': ecco perché i millennials odiano le chiamate (Bankmycell)