'Oumuamua potrebbe essere stato composto da ghiaccio di idrogeno

'Oumuamua potrebbe essere stato composto da ghiaccio di idrogeno
di

Il primo visitatore interstellare noto è 'Oumuamua, arrivato nel nostro Sistema Solare nel 2017. Si tratta di una pietra cosmica dalla forma allungata, molto simile a un sigaro; un aspetto sicuramente non familiare per gli esperti. Per questo principale motivo, il visitatore ha destato così tanto scalpore al suo arrivo.

'Oumuamua mostrava anche un'accelerazione non gravitazionale, un movimento non causato dal Sole o da qualsiasi altro grande oggetto cosmico. Le comete mostrano spesso tali movimenti mentre si riscaldano e iniziano a emettere getti, ma 'Oumuamua non ha mai sfoggiato una coda. Si è anche ipotizzato che la pietra fosse un veicolo spaziale alieno, una sorta di vela solare distrutta, un'ipotesi - ovviamente - senza alcuna prova solida.

Un nuovo studio abbandona l'argomento "extraterrestre" per parlare di un fatto comunque strabiliante. "Dimostriamo che 'Oumuamua probabilmente era composto da ghiaccio di idrogeno", afferma in una nota il coautore dello studio Greg Laughlin, professore di astronomia alla Yale University. "Questo è un nuovo tipo di oggetto, ma sembra che possano essercene molti di più che si presentano in futuro."

L'idrogeno è l'elemento più abbondante nell'universo, ma spesso non lo vediamo in forma solida; che richiede temperature estremamente fredde. "Mentre 'Oumuamua passava vicino al Sole e si riscaldava, l'idrogeno che si scioglieva avrebbe rapidamente ribollito dalla superficie ghiacciata, fornendo l'accelerazione osservata", secondo quanto riportato nello studio.

Una opzione sicuramente valida, che si aggiunge alla lunga di lista di ipotesi. Speriamo che i futuri visitatori interstellari, come Borisov, siano altrettanto interessanti!

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
4