15 persone sono state isolate volontariamente per 40 giorni dentro una grotta

15 persone sono state isolate volontariamente per 40 giorni dentro una grotta
di

Il 14 marzo 2021 è iniziato l'esperimento "Deep Time" e 15 persone hanno vissuto all'interno di una grotta buia per 40 giorni, senza accesso alla luce naturale o alla capacità di sapere l'ora del giorno. Sabato 24 aprile l'esperimento si è finalmente concluso, e i partecipanti sono finalmente ritornati all'aria aperta.

Durante la loro permanenza nella grotta, i volontari dormivano in tenda e si creavano elettricità pedalando poiché non c'era alcun tipo di luce naturale. Inoltre, l'unico modo per recuperare dell'acqua era attraverso un pozzo profondo 44 metri. Il gruppo di otto uomini e sette donne ha dovuto seguire i propri orologi biologici per sapere quando dormire, mangiare o svolgere le loro attività quotidiane.

Ovviamente il gruppo non poteva comunicare in alcun modo con il mondo esterno e non era in grado di utilizzare telefoni o altri dispositivi elettronici. Un volontario ha perfino detto che pensava che fosse stato sottoterra per 23 giorni, mentre altri sarebbero voluti rimanere all'interno della grotta molto più a lungo del tempo concordato.

Gli scienziati hanno monitorato da vicino i volontari durante la loro permanenza all'interno della grotta, controllando regolarmente i modelli di sonno del team, le interazioni sociali e le funzioni cognitive tramite dei sensori. Non solo: è stata monitorata anche l'attività cerebrale dei volontari, prima e dopo l'ingresso nella grotta.

Uno studio che aiuterà gli esperti a capire come facciano ad adattarsi gli esseri umani in condizioni di vita estreme. Insomma, fortunatamente è finito tutto bene... ma non finisce sempre in questo modo.

Quanto è interessante?
2