Il mistero della "pioggia di carne", un evento realmente accaduto: ecco cos'è successo

Il mistero della 'pioggia di carne', un evento realmente accaduto: ecco cos'è successo
di

Sono successe cose davvero assurde sul nostro pianeta. Una delle più strane è sicuramente la "pioggia di carne" del 3 marzo 1876, a Olympian Springs, nel Kentucky. Secondo quanto ha riferito il New York Times, la pioggia ha coperto una striscia di terreno lunga cento metri e larga cinquanta... ma cos'è accaduto davvero? Come fa a piovere carne?

La famiglia che abitava nella zona, i Crouch, affermarono che cadesse come neve ma somigliava a della carne di manzo. L'indomani, visitando il sito, i curiosi avevano trovato quella che sembrava essere carne fresca attaccata alle recinzioni e sparsa per tutto il terreno. La storia è stata alimentata dal New York Times, che riteneva che i testimoni dell'evento avessero una veridicità indiscutibile.

C'è anche chi afferma che, dopo l'assaggio, la carne piovuta dal cielo avesse lo stesso sapore di quella di montone o di cervo (chi è che mangerebbe della carne piovuta dal cielo?! N.d.r.). Potrebbe essere stato un uragano ad aver portato il cibo in questo luogo, ma molti testimoni affermarono che il tempo fosse sereno... allora cos'ha causato questo strano fenomeno?

L'alimento sembrava contenere tessuto polmonare, nonché cartilagine e tessuto muscolare, secondo un'analisi di un laboratorio, e la "vittima" era un cavallo o un montone. La domanda principale non è stata ancora risolta: come mai ha piovuto carne? L'unica risposta plausibile venne data dal dottor L. D Kastenbine, che scrisse un articolo sul Louisville Medical News nello stesso anno. Molto probabilmente la colpa della pioggia è da ricercare in uno stormo di avvoltoi che, mentre era in volo, vomitarono il loro pranzo e ricoprirono una parte della fattoria dei Crouch.

"L'unica teoria plausibile esplicativa di questa doccia anomala mi sembra essere quella suggerita dal vecchio contadino dell'Ohio", scrisse il dottor Kastenbine. "A causa della sboccatura di alcuni avvoltoi che stavano navigando sul posto, e dalla loro immensa altezza, le particelle sono state disperse dal vento sul terreno."

Quando gli avvoltoio vengono stressati – se il loro volo ad esempio viene disturbato da un altro uccello o da un predatore a terra – sono inclini a vomitare per alleggerire il loro carico. Questo, molto probabilmente, è quello che accadde il 3 marzo 1876 a Olympian Springs, nel Kentucky.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
1