Nel 1972 il MIT ha previsto il collasso della società umana... e si sta verificando oggi

Nel 1972 il MIT ha previsto il collasso della società umana... e si sta verificando oggi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Un modello di alcuni ricercatori del MIT del 1972, che prevedeva il collasso della società umana nel 21secolo, sembra essere incredibilmente vicino alla realtà. Il modello, chiamato World3, è stato creato negli anni '70 utilizzando dati empirici ed è stato pubblicato in un libro intitolato "Rapporto sui limiti dello sviluppo".

Il lavoro venne commissionato da una associazione non governativa, non-profit, di scienziati, economisti, attivisti e vari uomini e donne d'affari chiamato Club di Roma. In poche parole, questo modello spiegava cosa sarebbe successo se l'umanità avesse continuato a perseguire la crescita economica, indipendentemente dal costo sociale e ambientale.

La risposta non è un mistero: continuando sulla strada del profitto, la società industriale sarebbe collassata... prima o poi. Una domanda sembra essere quindi lecita: come se la stanno cavando questi dati al giorno d'oggi? Il modello del 1972 è sorprendentemente allineato con i dati moderni. Senza cambiamenti, infatti, la civiltà globale sembra si stia dirigendo verso un declino economico nel prossimo decennio, portando al collasso della società intorno al 2040.

Autrice dello studio (pubblicato sul Yale Journal of Industrial Ecology) è Gaya Herrington, Director Advisory, Internal Audit & Entrprse Risk di una delle più grandi società di contabilità del mondo, KPMG. Herrington ha svolto la ricerca come parte della sua tesi del Master presso l'Università di Harvard. La nuova analisi ha esaminato i dati relativi a popolazione, tassi di fertilità, tassi di mortalità, produzione industriale, produzione alimentare, servizi, risorse non rinnovabili, inquinamento, benessere umano e impronta ecologica.

Non tutto è perduto: abbiamo una finestra incredibilmente piccola per agire e per evitare lo scenario peggiore, ma un cambiamento è ancora possibile. Ovviamente vale la pena di sottolineare che non si tratta di un rapporto certo sul futuro, ma solamente di un punto di vista empirico supportato da alcuni dati non sicuramente ottimali sulla società odierna.

Anche con l'avvenimento dello scenario peggiore, infatti, la società umana potrebbe ancora esistere... ma certamente non nel modo migliore (un po' come la stessa questione del cambiamento climatico).

Quanto è interessante?
9