Alla ricerca dei taccuini perduti: rubati 2 quaderni d'appunti scritti da Darwin

Alla ricerca dei taccuini perduti: rubati 2 quaderni d'appunti scritti da Darwin
INFORMAZIONI SCHEDA
di

E' dal 2001 che nella Biblioteca della Cambridge University sono assenti due taccuini scritti direttamente da Charles Darwin nel XIX secolo. Fino a questo momento si è ben voluto sperare che fossero andati persi in qualche altro archivio, ma, sfortunatamente, sembra proprio che qualcuno li abbia rubati.

Durante il cosiddetto "Evolution Day" (Il giorno dell'evoluzione), che coincide con la prima data in cui venne pubblicata la prima edizione del libro di Darwin, "La teoria della specie", l'università inglese ha deciso di rendere ufficiale la notizia.

La speranza è che qualcuno possa fornire maggiori dettagli sul luogo dove queste preziosissime fonti potrebbero trovarsi.

"Saremo veramente grati di sentire le testimonianze, anche anonime, di tutto lo staff degli anni passati e presenti, dei ricercatori o, più in generale, del pubblico fuori dalle mura universitarie. Ogni informazione potrà tornare utile nel recuperare i testi perduti" ha affermato Jessica Gardner, direttrice della biblioteca dell'università di Cambridge.

"I taccuini dei cambiamenti", così chiamati perché al loro interno contenevano appunti su tutto ciò che sarebbe stato formalizzato nella teoria dell'evoluzione, contenevano anche uno sketch di quello che diventerà il noto "albero della vita". Esso venne abbozzato da Darwin all'età di 28 anni, nel 1837, dopo il suo viaggio intorno al mondo sulla nave HMS Beagle.

Approfittando del crimine commesso contro questi pezzi fondamentali per la storia della scienza, è stato riportato a galla il discorso sull'accettare o meno la teoria darwiniana, soprattutto nel mondo accademico americano.

Secondo un report del Pew Reaserch Center, condotto nel 2009, il 97% delle comunità scientifica supporta la teoria dell'evoluzione.

Tuttavia, uno studio condotto pochi anni dopo, circa nel 2011, dalla rivista "Science Magazine", ha dimostrato che il 60% dei docenti delle scuole superiori americane non delineano le distanze tra creazionismo e evoluzionismo, oltre a non voler supportare apertamente, nonostante tutte le prove scientifiche, la teoria darwiniana.

Ad ogni modo, l'attenzione, sia delle autorità inglesi sia del mondo accademico internazionale, rimane molto alta. Non si sa in quali condizioni questi quaderni, a distanza di quasi 20 anni, possano essere conservati in questo momento. Il tempo scorre e la paura peggiore è che vadano per sempre perduti.

Quanto è interessante?
1
Alla ricerca dei taccuini perduti: rubati 2 quaderni d'appunti scritti da Darwin