NASA: Lievito nello spazio nel 2020 per osservare gli effetti delle radiazioni sul DNA

NASA: Lievito nello spazio nel 2020 per osservare gli effetti delle radiazioni sul DNA
di

Gli ingegneri di diverse agenzie stanno costruendo un dispositivo dalle dimensioni di una valigia chiamato BioSentinel, e trasporterà delle cellule di lievito nello spazio profondo, per studiare al meglio l'effetto delle radiazioni sul DNA.

Questi BioSentinel saranno poi trasportati dalla missione Artemis 1, destinata a partire a metà 2020. La NASA non invia esseri viventi oltre l'orbita terrestre da oltre 47 anni, esattamente da quando gli astronauti dell'Apollo 17 raggiunsero la Luna nel 1972.

I dati saranno raccolti per un totale da nove a dodici mesi, e questo permetterà agli scienziati di osservare e misurare gli effetti delle radiazioni spaziali sul DNA, e di come quest'ultimo si ripari se esposto a queste condizioni. Il satellite porterà due diverse varietà di lievito Saccharomyces cerevisiae: un tipo resistente alle radiazioni, e uno mutato e molto più sensibile.

Gli scienziati monitoreranno poi la crescita e l'attività di queste due varietà, contemporaneamente alla crescita di alcuni campioni di lievito presenti sulla Stazione Spaziale Internazionale, un ambiente di microgravità con livelli di radiazione molto più bassi.

La crescita di questo lievito sarà monitorata inoltre, anche qui sulla Terra. Con tutti questi dati, gli scienziati potranno confrontare e scoprire i diversi effetti delle radiazioni in diversi ambienti. È importante sottolineare che questo lievito è stato selezionato perché i suoi meccanismi di riparazione sono ben studiati e sono molto simili a quelli delle cellule umane.

Nonostante un esperimento del genere possa sembrare secondario, questo studio sarà molto importante per osservare a cosa andranno incontro gli astronauti delle future missioni a lunga durata nello spazio.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
8
NASA: Lievito nello spazio nel 2020 per osservare gli effetti delle radiazioni sul DNA