Dal 2025 avremo satelliti in grado di "spiarci" 24 ore su 24: c'è da preoccuparsi?

Dal 2025 avremo satelliti in grado di 'spiarci' 24 ore su 24: c'è da preoccuparsi?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Secondo quanto riportato recentemente dal New York Times, una startup chiamata Albedo Space sta costruendo satelliti a bassa orbita in grado di ingrandire i singoli esseri umani sulla Terra. Dovremmo iniziare a preoccuparci?

"Questa è una gigantesca telecamera nel cielo che qualsiasi governo può utilizzare in qualsiasi momento a nostra insaputa. Dovremmo assolutamente preoccuparci", ha detto al NYT Jennifer Lynch, consigliere generale della Electronic Frontier Foundation.

Dopo aver visto le immagini del satellite dell’ESA che si schianta sulla Terra, in realtà è opportuno sottolineare come i cofondatori dell'impresa affermino che i satelliti non saranno dotati di tecnologia di riconoscimento facciale pronta per l'identificazione.

Come osserva il NYT, i fondatori di Albedo hanno adempiuto formalmente alle preoccupazioni sulla privacy ormai da qualche tempo. In un post del febbraio 2021 sul forum Hacker News ad esempio, Topher Haddad, co-fondatore e CEO di Albedo, ha dichiarato che "siamo profondamente consapevoli delle implicazioni sulla privacy e del potenziale di abuso/uso improprio".

Inoltre, pochissimi giorni fa lo stesso Haddad ha dichiarato al NYT che "siamo profondamente consapevoli delle implicazioni sulla privacy". Possiamo quindi stare realmente tranquilli? Non proprio.

Parlando al NYT, la società ha affermato che i suoi satelliti potrebbero essere utilizzati per (nobili) scopi come aiutare le autorità a mappare le zone disastrate. Tuttavia, il sito web di Albedo elenca anche alcuni casi d'uso di "difesa [e] intelligence".

Come è lecito aspettarsi dunque, le opinioni sono molto divisive. Mentre alcuni esperti concordano sul fatto che i satelliti potrebbero effettivamente essere utili in alcuni scenari, le preoccupazioni sulla privacy sono comunque palpabili.

Secondo il NYT, Albedo prevede di lanciare il suo primo satellite nel 2025 e spera infine di realizzare una vera e propria flotta di oltre 20 velivoli. Per quanto i nostri occhi siano un sistema di videosorveglianza, le perplessità rimangono.

"Ci sta portando un passo avanti verso un mondo in cui il Grande Fratello ci guarda", ha detto al NYT l'astrofisico di Harvard Jonathan McDowell.

FONTE: futurism

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi