Un 22enne spagnolo ha messo a segno la più grande truffa ad Amazon in Europa

Un 22enne spagnolo ha messo a segno la più grande truffa ad Amazon in Europa
di

Ha dell'incredibile il sistema architettato da un giovane 22enne di Palma di Mallorca, che è riuscito nella non facile impresa di truffare Amazon per oltre 300 mila Euro, sfruttando il sistema di resi della società americana. Lo stratagemma messo in atto era studiato nei minimi dettagli, ed ha tratto in inganno il rivenditore online.

Il giovane, un abbonato Prime, acquistava la merce su Amazon regolarmente ma al momento della ricezione del pacco lo svuotava, lo riempiva di terra per raggiungere il peso originale, e faceva il reso. Una volta arrivato il bonifico di rimborso, vendeva online il proprio bottino, guadagnando il 100%.

La strategia è costata 330mila Euro ad Amazon e rappresenta ad oggi la più grande truffa in Europa ai danni del colosso degli e-commerce.

Protagonista è James Gilbert Kwarteng, spagnolo originario di Palma de Mallorca che si era "specializzato" nell'acquisto di prodotti d'elettronica di piccole dimensioni ma costosi, facili da rivendere. Il giro d'affari era diventato talmente ampio che il giovane è stato costretto a creare una società per poter fare affari online, battezzata Kwartech.

La truffa è stata possibile in quanto, come noto, la politica interna di Amazon prevede che la società non controlli il contenuto dei resi al momento dell'arrivo, ma solo che il peso coincida. In questo modo Kwarteng è riuscito ad andare avanti per svariati anni riuscendo a coinvolgere anche un amico, Juan.

Lo scorso anno avevamo parlato su queste pagine della truffa da record di una coppia americana da 1 milione di Dollari, sempre sfruttando le politiche di reso.

Quanto è interessante?
13