Più del 23% dei follower di Elon Musk su Twitter sono account spam o fake, per uno studio

Più del 23% dei follower di Elon Musk su Twitter sono account spam o fake, per uno studio
di

Lo stop momentaneo all’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk fonda le sue radici nell’elevata presenza di account spam e fake sul social network. Il CEO di Tesla e SpaceX vuole vederci chiaro ed ha chiesto ulteriori indagini a Twitter, ma un’indagine condotta sul suo account mostra dei risvolti interessanti.

Secondo uno studio condotto dai gruppi SparkToro e Followerwonk, infatti, più del 23,42% dei 93 milioni di follower che Elon Musk ha su Twitter sono account falsi o spam. I due gruppi spiegano di aver utilizzato un sistema di 17 segnali d’avviso, basato su un algoritmo che ha gestito 35mila account fake acqistati da SparkToro e 50mila account contrassegnati dal team come non spam.

Durante lo studio è stato possibile catalogare in maniera più o meno precisa quali sono gli account spam. I dati diffusi però sono molto interessanti e vanno al di la della semplice catalogazione: il 73% dei follower di Musk ha parole chiave correlate allo spam sui suoi profili, ed il 71% utilizza posizioni che non corrispondono a nessun nome o luogo noto. Il 41% sfoggia anche nomi visualizzati che corrispondono ai modelli di spam, ed il 69% è rimasto attivo per più di 120 giorni. Nel rapporto si legge anche come l’83% dei follower di Musk abbia un “numero sospettosamente basso di follower” ed il 78% segua un “numero insolitamente piccolo di account”.

Tra le altre metriche utilizzate dal team c’è l’età dell’account Twitter, il numero di tweet inviati in un determinato periodo e se utilizza l’immagine predefinita del social.

Nella giornata di ieri, intanto, Elon Musk ha chiesto un’indagine alla SEC su Twitter.

FONTE: Insider
Quanto è interessante?
1