25 anni fa veniva inviato il primo SMS, e partiva la rivoluzione

di
Venticinque anni fa partiva quella che possiamo a tutti gli effetti considerare una vera e propria rivoluzione per le comunicazioni, dal momento che veniva inviato il primo SMS della storia.

Un'azione che ha dato il via ad una forma di comunicazione che ha dominato negli anni a venire, per quasi due decenni, salvo poi essere scalzato dalle piattaforme di instant messaging come Whatsapp, che ormai li hanno resi obsoleti.

I messaggi da 160 caratteri però sono stati un punto fermo per le persone negli anni 1999 e 2000, appunto fino all'approdo di Whatsapp, Telegram e simili, che basandosi sulle connessioni mobili hanno abbattuto tutti i costi e favorito anche lo scambio di messaggi multimediali (fotografie, video, messaggi vocali).

Il primo SMS in assoluto risale al 2 Dicembre 1992, e fu inviato da un ingegnere Vodafone di 22, di nome Neil Papworth. Altrettanto interessante notare che il primo messaggio fu inviato da un computer, e conteneva due parole: Buon Natale. Il destinatario? Richard Jarvis, il direttore dell'operatore telefonico inglese in quell'istante.

Nel 1993 Nokia introdusse gli SMS nei propri cellulari, limitandoli a 160 caratteri. Nel 1999, i messaggi di testo sono divenuti popolari a livello mondiale, e videro l'introduzione delle prime emojicon, create in Giappone.

Nonostante siano diventati obsoleti, nel passato decennio gli SMS sono stati uno strumento fondamentale per le comunicazioni. Papworth, successivamente, avrebbe affermato che "nel 1992, non avevo idea di quanto gli SMS sarebbero diventati popolari, e che avrebbe favorito la creazione di strumenti come le emojicon e le app che utilizziamo oggi. Solo di recente ho detto ai miei figli che ho inviato per primo gli SMS. E solo in quel momento mi sono reso conto di aver assistito e dato il via ad un momento cruciale nella storia del mobile".

FONTE: NDTV
Quanto è interessante?
6