5 curiosità Android poco conosciute: velocità delle animazioni e non solo

5 curiosità Android poco conosciute: velocità delle animazioni e non solo
di

Dopo avervi portati alla scoperta delle novità di iOS 16, è giunta l'ora di soffermarsi su Android, approfondendo 5 curiosità che si nascondono tra le righe di codice del sistema operativo del robottino verde. Disclaimer: esistono molti modelli di dispositivi Android e potreste dunque non trovare alcune di queste funzionalità.

Selezione app di default

Avete sbagliato a impostare un'app predefinita mediante un pop-up rapido? Per risolvere, potete recarvi nelle impostazioni, accedere all'opzione "App" e selezionare la voce "App predefinite". Da qui potrete scegliere quale app utilizzare nei vari scenari. Non manca l'opzione legata al browser di default.

Fissare l'app in esecuzione

Siete genitori e ogni tanto lasciate il vostro smartphone ai bambini? Ebbene, Android integra una funzionalità di sicurezza per fissare l'app attualmente in esecuzione. In questo modo, i più piccoli faticheranno a uscire dall'esperienza sicura che avete avviato. Questa funzionalità è accessibile, ad esempio, dagli smartphone Pixel di Google, dato che basta recarsi nelle impostazioni, raggiungere la sezione "Sicurezza" e attivare la modalità "Blocco app su schermo".

Si potrà poi utilizzare l'opzione "Blocca su schermo", accessibile tenendo premuto sull'icona dell'app dalla schermata del multitasking, per mantenere fissata quest'ultima. Per sbloccare lo smartphone, sarà poi necessario mantenere premuti i pulsanti Indietro e Home, nonché inserire un PIN. Va detto che per i più piccoli la stessa Google consiglia modalità apposite o la creazione di un account ospite, ma questa funzionalità può rappresentare una rapida alternativa in certi casi.

Cronologia delle notifiche

Sapevate che su Android è possibile attivare una "cronologia delle notifiche", per mantenere monitorato quanto accade in generale? Basta installare l'app Activity Launcher dal Play Store, in grado di farvi accedere ad alcune funzionalità "nascoste" del sistema operativo, cercando poi "cronologia notifiche" e facendo tap sull'apposita opzione. Su alcuni smartphone questa feature potrebbe non risultare accessibile, ma tramite l'app indicata potrete scovare quanto "nascosto" sul vostro dispositivo.

Modalità sviluppatore

Ben conosciuta dagli utenti più smanettoni, la modalità sviluppatore può risultare una sorta di mistero per molti. Generalmente basta premere più volte sulla voce "Numero build", presente nelle impostazioni di sistema, per poter poi accedere a svariate opzioni di test. Per intenderci, qui si possono spesso trovare impostazioni relative a debug USB, segnalazione di bug e così via.

Scala delle animazioni

Sveliamo il vero motivo per cui abbiamo fatto riferimento in precedenza alla modalità sviluppatore: tramite quest'ultima si possono solitamente trovare le opzioni "Scala animazione finestra", "Scala animazione transizione" e "Scala durata Animatore". Se nella maggior parte dei casi queste funzioni servono a ben poco, in alcuni dispositivi di fascia bassa potrebbe interessarvi portare il valore da 1x a 0,5x. Chiaramente non renderete più rapido il vostro smartphone, ma potreste riscontrare una sensazione di fluidità migliorata.

Quanto è interessante?
4
5 curiosità Android poco conosciute: velocità delle animazioni e non solo