5G, il MISE a favore dell'innalzamento dei limiti elettromagnetici in Italia

5G, il MISE a favore dell'innalzamento dei limiti elettromagnetici in Italia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha nuovamente puntato i riflettori sull'innalzamento dei limiti elettromagnetici per il 5G. L'esponente del Governo, però, ha spiegato che è necessario un confronto per prendere una decisione in "un modo trasparente e chiaro".

Nel dirsi "favorevole all'elevazione dei limiti elettrosmog", Giorgetti ha spiegato che "non mi occupo di salute, non so se limiti elettromagnetici fanno male o bene, ma proprio in questo momento come Mise sto facendo la mappatura di chi copre o non copre".

La questione è stata al centro di varie discussioni negli ultimi tempi, con molti operatori (tra cui WindTre) che hanno esortato il Governo a prendere una decisione rapidamente. Di recente anche Italia Viva di Matteo Renzi ha presentato un emendamento che mira ad annullare la precedente normativa sui limiti italiani all'elettromagnetismo.

L'Italia, infatti è stata la nazione che ha adottato le misure più stringenti in questa materia: il limite è fissato a 6 volt/metro per le aree con densità abitativa elevata.

Di recente alcuni studi aggiornati hanno confermato la sicurezza del 5G, a discapito delle molte teorie complottiste presenti sul web che negli ultimi tempi si sono fatte largo sui social network. Secondo le ultime rilevazioni, TIM è l'operatore più veloce sotto rete 5G, seguito da Vodafone, Iliad e WindTre.

Quanto è interessante?
2