5G: Telecom, Fastweb, Vodafone, Wind Tre, Linkem, Open Fiber ed Iliad ammessi al bando

5G: Telecom, Fastweb, Vodafone, Wind Tre, Linkem, Open Fiber ed Iliad ammessi al bando
di

Continua, lentamente, ad avanzare il 5G in Italia. Il ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato la delibera relativa agli operatori telefonici ammessi al bando d'assegnazione per i diritti d'uso delle frequenze nelle bande 694-790 MHZ, 3600-3800 MHZ e 26.5-27.5 GHZ. In totale, le telco ammesse sono sette.

Nella delibera a firma Antonio Lirosi, infatti, il MISE sottolinea che sono risultate ammesse alla partecipazione alla procedura di gara per l'assegnazione delle frequenze nelle bande 694-790 MHZ, 3600-3800 MHZ e 26.5-27.5 GHZ le società Iliad, Telecom, Fastweb, Vodafone, Wind Tre, Linkem ed Open Fiber.

Interessante anche la parte della delibera relativa ad Iliad, che è risultata essere la sola società "in qualità di nuovo entrante o remedy taker, come definiti dalla delibera 231/18/CONS dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha manifestato l’interesse a partecipare alla procedura per il lotto riservato in banda 700 MHz".

Entro la fine del 2018 i gestori ammessi al bando potranno usare lo spettro 3600-3800 MHz per effettuare il testing in Italia, mentre le bande 26,5-27,5 Ghz, ovvero quelle con le velocità più alte, dovrebbero andare ad Open Fiber che a giudicare da alcuni rumor sarebbe stata l'unica a manifestare gli interessi.

Fastweb, invece, a differenza di quanto fatto con il 2G, 3G e 4G, per cui si appoggia a TIM, avrà una rete 5G proprietaria.

Ora la palla passerà alle compagnie telefoniche, che dovranno presentare entro il 10 Settembre tutte le documentazioni.

Quanto è interessante?
4

Il caffè di Starbucks a casa tua con le pratiche capsule in vendita su Amazon.it, compatibili con le macchine espresso delle principali marche.