Abolizione ora legale: cosa prevede la normativa ed i prossimi passi

Abolizione ora legale: cosa prevede la normativa ed i prossimi passi
di

Nella giornata di ieri il Parlamento Europeo ha approvato la direttiva che dovrebbe portare, almeno teoricamente, all'abolizione del passaggio da ora legale a solare e viceversa a partire dal 2021. Il testo è passato con 410 voti a favore, 192 contrari e 51 astenuti.

Il Parlamento Europeo ha da poco pubblicato sul proprio sito web un comunicato in cui vengono esposti tutti i prossimi passaggi e la normativa a cui è stato dato l'ok.

Da Bruxelles fanno sapere che i deputati hanno sostenuto la proposta avanzata dalla Commissione di porre fine al cambio, ma hanno votato per spostare la data d'entrata in vigore della normativa dal 2019 al 2021.

Gli eurodeputati hanno anche esortato i paesi dell'Unione Europea e la Commissione a coordinare le decisioni per garantire che l'applicazione dell'ora legale in alcuni Paesi e dell'ora solare in altri non vad ad incidere sul mercato interno.

Interessante anche la parte relativa alle prossime tappe.

Nella risoluzione infatti è previsto che la Commissione presenti una proposta legislativa per rinviare la data d'entrata in vigore di ulteriori 12 mesi, qualora i Ministri dovessero ritenere che le disposizioni previste non possano pregiudicare il corretto funzionamento del mercato interno.

Occorre inoltre sottolineare che il testo approvato ieri non è definitivo. Quindi, nonostante l'approvazione non è già in vigore la normativa e non è detto che lo diventi dal 2021. Il testo approvato infatti "rappresenta la posizione del Parlamento Europeo nei futuri negoziati con i ministri UE", che dovranno formulare la norma definitiva.

Il testo completo sarà pubblicato a questo indirizzo.

Quanto è interessante?
6