L'accoppiamento delle rane pescatrici vi lascerà senza parole: è quasi un film horror

L'accoppiamento delle rane pescatrici vi lascerà senza parole: è quasi un film horror
di

Quando i ricercatori scoprirono, descrissero e classificarono per la prima volta le rane pescatrici nel XIX secolo, gli esemplari con cui stavano lavorando erano tutte femmine. Quindi gli esperti non avevano idea di come fossero fatti i maschi. Quando avvistarono anche le varianti dell'altro sesso, rimasero senza parole.

Per quale motivo? Poiché mancavano le caratteristiche distintive delle femmine (le grandi fauci e le loro esche). Erano, inoltre, molto più piccoli dai 6 ai 7 millimetri di lunghezza. Nel 1922, la biologa islandese Bjarni Saemundsson trovò una rana pescatrice con due pesci più piccoli attaccati alla sua pancia. La ricercatrice rimase perplesse, ma suppose che fosse una madre con i suoi bambini... ma si sbagliava.

Nel 1924, Charles Tate Regan, del British Museum of Natural History, scoprì che i "bambini" della rana pescatrice non erano nient'altro che i maschi tanto cercati della specie. Gli scienziati alla fine capirono la differenza principale tra maschio e femmina: i maschi sono nettamente più piccoli e non hanno grandi fauci perché non cacciano. Le femmine, infatti, lo fanno per loro.

I maschi, in parole semplici, sono parassiti delle femmine. Quando trova la sua compagna, le morde la pancia e si attacca fino a quando i due pesci non diventano una cosa sola. Pelli, vasi sanguigni si uniscono, permettendo al maschio di ottenere dal sangue del suo compagno tutti i nutrienti necessari per la sua sopravvivenza. Alla fine, le parti del corpo di cui non ha bisogno, occhi, pinne e alcuni organi interni, si atrofizzano. Il maschio si nutre dalla femmina e lui, in cambio, le fornisce lo sperma quando è pronta a figliare.

Alcune specie, come il Cryptopsaras, possono ospitare fino a otto maschi contemporaneamente; questo particolare rituale di accoppiamento non si trova in tutti le rane pescatrici. In alcuni specie, i maschi nuotano liberamente e cacciano da soli per tutta la vita, e si "attaccano" alla loro compagna solo per procreare.

Insomma, sicuramente i maschi saranno molto fedeli.

Quanto è interessante?
5
L'accoppiamento delle rane pescatrici vi lascerà senza parole: è quasi un film horror