Quanta acqua c'è nell'atmosfera terrestre? La risposta è inimmaginabile e "devastante"

Quanta acqua c'è nell'atmosfera terrestre? La risposta è inimmaginabile e 'devastante'
di

L’acqua è un elemento fondamentale per la vita sulla Terra e proprio sul nostro “pianeta blu” essa è soggetta a processi di trasformazione fisica, noti come ciclo idrologico, che convertono le riserve idriche dallo stato liquido a quello gassoso. Ma esattamente quanta acqua contiene l’atmosfera terrestre?

La risposta a questa domanda potrebbe lasciare esterrefatti i più, in quanto, sotto forma di vapore atmosferico sono presenti miliardi di litri d’acqua nell’aria che ci circonda.

È ormai ampiamente noto che lo sviluppo della vita sul nostro pianeta sia dipeso dalle abbondanti riserve di acqua liquida, che ricoprono il 71% della superficie terrestre. Eppure l’elemento della vita non si presenta solo allo stato liquido, ma aleggia attorno a noi, nell’atmosfera. Secondo un recente studio, anche nell’atmosfera di Giove è presente più acqua del previsto.

Secondo l'istituto United States Geological Survey, il volume dell’acqua terrestre è stimabile in 1,4 miliardi di chilometri cubi. Tale immensa quantità non è, di certo, inerte ma subisce continue trasformazioni di stato, che, dall’evaporazione dei bacini idrici, portano alla formazione delle nuvole e, infine, conducono alle precipitazioni. Durante il processo di evaporazione, l'acqua permane nell’atmosfera per circa 10 giorni, saturandola di vapore acqueo.

Frédéric Fabry, direttore del J. Stewart Marshall Radar Observatory e professore presso la McGill University in Canada, ha dichiarato "In media, c'è circa l'equivalente di 30 mm di pioggia sotto forma di vapore disponibile a cadere su qualsiasi punto della superficie terrestre" e continuando "Sono circa 25 chilogrammi di acqua su ogni metro quadrato, la maggior parte dei quali è sotto forma di vapore".

Nell’atmosfera, secondo quanto afferma lo scienziato, sono presenti circa 141,9 milioni di miliardi di litri d’acqua e, qualora dovesse precipitare tutta contemporaneamente, sarebbe sufficiente ad aumentare il livello degli oceani di quasi quattro centimetri in tutto il mondo.

Un tale aumento provocherebbe conseguenze devastanti a livello globale, soprattutto per le città situate a livello del mare, le più vulnerabili alle inondazioni costiere. Ma non è tutto. Uno studio del 2017 apparso su Scientific Reports, scoprì che se il livello degli oceani dovesse subire un aumento compreso in un intervallo da 5 a 10 cm, si verificherebbe una frequenza doppia delle inondazioni in svariate località del mondo.

Fortunatamente, come suggerisce Fabry "La quantità di acqua nell'atmosfera è controllata dall'equilibrio tra il flusso che entra nell'atmosfera e il flusso che ne esce" e, in merito alle difformità nei processi di evaporazione delle diverse aree globali, continua "Il flusso nell'atmosfera è controllato dall'evaporazione dalla superficie, e questo dipende dalla presenza di acqua in superficie, oltre che dalla temperatura. L'evaporazione dell'acqua richiede molta energia e quell'energia deriva dal calore della superficie. Gli oceani caldi sono i luoghi in cui l'evaporazione è maggiore e le aree di terra artica sono dove è minima".

Le dinamiche idrologiche dell’acqua atmosferica possono essere inficiate dall’odierno cambiamento climatico. L’aumento delle temperature influenzerà la quantità di vapore immesso nell'atmosfera nel prossimo futuro, provocando seri problemi climatici ed ecologici.

Una maggiore quantità di vapore acqueo, essendo un efficace gas serra, determinerà un aumento delle temperature e delle condizioni estreme provocate dallo stravolgimento odierno, di cui l’essere umano deve assumersi le proprie responsabilità. Infatti, il 99% degli studi afferma che il cambiamento climatico è causato dall’uomo.

Quanto è interessante?
6
Quanta acqua c'è nell'atmosfera terrestre? La risposta è inimmaginabile e 'devastante'