Adam Rainer: l'unico uomo nella storia ad essere un nano e un gigante

Adam Rainer: l'unico uomo nella storia ad essere un nano e un gigante
di

Adam Rainer nacque nel 1899 e, arrivato all'adolescenza, il ragazzo era uno degli abitanti più bassi della città di Graz, nell'allora impero Austro-Ungarico. Poiché aveva un'altezza di 1,4 metri, Rainer era stato considerato come affetto da nanismo. Una cosa lo distingueva dalla maggior parte dei nani però: aveva mani e piedi insolitamente grandi.

La situazione diventò ancora più strana quando Adam fece 21 anni, poiché iniziò a crescere di botto. All'età di 32 anni Rainer raggiunse l'incredibile altezza di 2,1 metri. Come mai? Visitato dai dottori, all'uomo venne diagnosticata l'acromegalia, una malattia rara in cui il corpo produce troppi ormoni della crescita.

L'improvvisa crescita venne attribuita a un tumore che premeva contro la sua ghiandola pituitaria, l'unico metodo per rallentare la sua crescita era quello di rimuoverlo. Tuttavia questo non fu abbastanza e, l'anno dopo l'operazione, i medici si accorsero che nonostante la sua altezza non fosse aumentata, la sua colonna vertebrale aveva iniziato a curvarsi, il che significava che stava ancora crescendo.

Man mano che questa condizione andava avanti, la sua salute peggiorava, con la colonna vertebrale talmente deformata che alla fine non riuscì più a stare in piedi da solo. Adam Rainer morì all'età di 51 anni in una casa di riposo; all'epoca era alto 2,34 metri ed era considerato l'uomo più alto d'Austria. Insomma, un caso davvero unico che non è mai stato riscontrato all'interno della letteratura medica.

Altri casi clinici correlati? Provate a leggere la storia della donna a cui crescevano peli sulle gengive o all'uomo con l'urina verde.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
4
Adam Rainer: l'unico uomo nella storia ad essere un nano e un gigante