Adesso è ufficiale: la cometa Atlas non diventerà più luminosa di Venere, si è distrutta

Adesso è ufficiale: la cometa Atlas non diventerà più luminosa di Venere, si è distrutta
di

Purtroppo non è successo ciò che gli scienziati avevano immaginato: la cometa C/2019 Y4 Atlas non è diventata uno dei corpi celesti più luminosi dell'intera volta celeste. Secondo diverse affermazioni, infatti, la pietra cosmica avrebbe dovuto splendere perfino più di Venere, ma ciò non è successo.

La cometa Atlas "ha distrutto sia il suo che il nostro cuore", ha dichiarato domenica 12 aprile l'astrofisico Gianluca Masi, fondatore e direttore del Virtual Telescope Project in Italia. "Il suo nucleo si è disintegrato e ieri sera ho potuto vedere tre, forse quattro frammenti principali." La pietra cosmica è stata scoperta alla fine di dicembre 2019.

Tutto il clamore intorno al corpo celeste si è creato grazie all'accrescimento esponenziale della sua luminosità, aumentato di un fattore di 27.500. Purtroppo, però, il 17 marzo la sua crescita luminosa ha avuto un freno spaventoso, ed è ora abbastanza chiaro perché ciò sia ​​successo: il corpo celeste si è distrutto.

Tali rotture sono comuni per le comete quando si avvicinano al Sole, visto che trascorrono la maggior parte della loro vita nelle fredde profondità del sistema solare esterno. Inoltre, la stessa Atlas potrebbe essere il risultato di un precedente evento di frammentazione della famosa cometa del 1844 (che è ufficialmente designata C/1844 Y1).

Insomma, una vera e propria delusione di proporzioni "astronomiche".

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
4
Adesso è ufficiale: la cometa Atlas non diventerà più luminosa di Venere, si è distrutta