Questa adorabile creatura marina una volta nuotava nel deserto dell'Egitto

Questa adorabile creatura marina una volta nuotava nel deserto dell'Egitto
di

Il nostro mondo milioni di anni fa era incredibilmente diverso da come lo conosciamo oggi. Ad esempio, in quello che oggi è un arido deserto, 40 milioni di anni fa nuotava una creatura marina davvero adorabile. Questo luogo ospitava i parenti dei lamantini e dei dugonghi.

È stato infatti scoperto l'unico fossile noto di Sirenia (l'ordine che comprende lamantini, dugonghi e altri "cugini" estinti) in queste particolari unità rocciose risalenti all'Eocene, noto come Formazione Beni Suef. La ricerca è stata presentata il 13 ottobre alla conferenza annuale della Society of Vertebrate Paleontology (quest'anno tenutasi in forma virtuale).

Gli esperti hanno trovato vertebre, costole e ossa degli arti della creatura nel 2019. Gli antenati mammiferi dell'ordine dei Sirenia vivevano sulla terraferma prima di spostarsi in mare. La prima Sirenia conosciuta, una specie nota come Pezosiren portelli e risalente a circa 50 milioni di anni fa, era una creatura semiaquatica e aveva ancora gli arti anteriori e posteriori.

Fossili del genere risalenti all'Eocene (da 56 milioni a 34 milioni di anni fa) e all'Oligocene (da 34 milioni a 23 milioni di anni fa) sono ben noti in Egitto, specialmente nell'area del Fayum, nel deserto occidentale, a sud-ovest del Cairo. Queste creature, oggi, si nutrono di piante acquatiche che crescono in acque relativamente limpide e poco profonde, dove le piante possono raccogliere cibo dalla luce utilizzando la fotosintesi.

I ritrovati fossili supportano prove che suggeriscono che il deserto orientale fosse un ambiente marino poco profondo in quel periodo. Non è l'unico: anche il deserto del Sahara un tempo ospitò un numero incredibile di diversità.

Quanto è interessante?
2