Un aereo di linea ha sostanzialmente volato per ore alimentato da olio da cucina

Un aereo di linea ha sostanzialmente volato per ore alimentato da olio da cucina
di

L'aereo A380 dell'Airbus è decollato da una pista di atterraggio in Francia e ha completato un volo di tre ore mentre utilizzava come carburante sostanzialmente olio da cucina usato. No, gli addetti all'aeroporto non sono impazziti e stanno cercando di risparmiare, ma fa parte di un esperimento per l'aviazione sostenibile.

È stato utilizzato, infatti, carburante sostenibile per l'aviazione (chiamato SAF, dall'inglese "Sustainable aviation fuel") che riduce le emissioni di CO2 almeno del 75% rispetto al carburante tradizionale. Nel caso ve lo stesse chiedendo sì, l'aereo odorava di patatine fritte. "Ritengo che abbia un odore distinto di olio da cucina", ha confermato Matthieu Duvelleroy, un membro del team di comunicazione di Airbus.

Tutti gli aeromobili Airbus sono certificati per volare con carburanti composti fino al 50% da SAF. Airbus è attualmente la più grande compagnia aeronautica e spaziale d'Europa, con 130.000 dipendenti, e sono previsti per la consegna 720 aerei nel 2022, rispetto ai 340 di Boeing nel 2021. Ciò significa che l'utilizzo di carburante sostenibile è un vero e proprio toccasana per l'ambiente.

Il cambiamento climatico in futuro influenzerà anche i viaggi in aereo, perché nei luoghi più caldi del mondo volare con le alte temperature è rischioso. Il SAF è composto con olio da cucina, olio vegetale, rifiuti solidi urbani o di legno, gas di scarico, zuccheri e biomassa. L'aereo partito dalla Francia aveva motori alimentati al 100% da questo carburante e il viaggio è stato una favola.

Insomma, anche l'aviazione sta diventando sostenibile. A proposito, sapete che "l'aereo del Giorno del Giudizio" è stato avvistato in Europa?

FONTE: futurism
Quanto è interessante?
3