L'aeronautica statunitense vuole usare le Starship di Elon Musk come navette cargo

L'aeronautica statunitense vuole usare le Starship di Elon Musk come navette cargo
di

Stando a quanto riportato dalle ultime dichiarazioni, la US Air Force starebbe cercando nuovi partner commerciali aerospaziali al fine di spostare grosse quantità di carico in ogni parte del mondo. Tra le compagnie appetibili, c'è anche la SpaceX di Elon Musk.

Il progetto prende il nome di "Rocket Cargo" e, se tutto andrà come previsto, sfrutterà le sempre più acclamate capacità dell'industria missilistica come possibili trasportatori per spostare grossi carichi in ogni parte del mondo e in tempi brevissimi.

L'uso di navicelle spaziali e di razzi orbitali per compiere questo servizio di "consegne" militari non deve sorprendere: è da moltissimi anni che l'aeronautica usa enormi aerei ed enormi navi per gestire i propri carichi e ora che le compagnie aerospaziali commerciali stanno guadagnando sempre più fama, è arrivato il momento di investire anche in questo tipo di veicoli.

Secondo i portavoce della United States Air Force, spostare un carico di 90-100 tonnellate dall'altra parte del mondo e in soli 90 minuti (tempo medio richiesto da un lanciatore per completare quasi un'orbita terrestre) potrebbe portare a grandi miglioramenti nel settore militare nazionale, iniziando da un abbattimento dei costi. Il fulcro del programma è quello di esaminare attentamente i razzi più grandi e capienti ad oggi disponibili su piazza, e capire come sfruttarli al meglio per spedire dozzine di tonnellate di rifornimenti in tutto il mondo, specialmente in aree remote.

Ovviamente il pensiero di molti starà già andando alle Starship della SpaceX, le nuove navicelle completamente riutilizzabili che promettono di rivoluzionare il campo dell'esplorazione spaziale, ma più volte la Air Force e la Space Force US hanno dichiarato che "non vediamo SpaceX come l'unico fornitore praticabile: qualsiasi azienda che sviluppa veicoli lunari per la NASA potrebbe riadattarli in modo che siano conformi ai nostri standard".

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
2