Gli affilati denti di questo scoiattolo riescono a rompere gusci incredibilmente duri

Gli affilati denti di questo scoiattolo riescono a rompere gusci incredibilmente duri
di

Nella foresta del Borneo è stata osservata e studiata una nuova specie di scoiattolo di grandi dimensioni e dalla dieta estremamente specializzata che lo rende unico nel suo genere.

Intorno a questo scoiattolo sono nate innumerevoli storie tra le popolazioni locali. Si racconta, infatti, che questo peloso animale si nutre attaccando animali più grossi di lui per succhiarne il sangue e mangiare gli organi interni. Ovviamente nulla di tutto ciò è vero ma il nostro amico peloso, il cui nome scientifico è Rheithrosciurus macrotis, è davvero un piccolo portento nel suo genere. Questo scoiattolo, che vive nella lussureggiante foresta del Borneo, nella riserva naturale di Gunung Palung, ha una dieta altamente specializzata e si nutre di alcuni dei semi più duri che il luogo ha da offrire.

Gli scienziati dell’Università del Michigan raccontano che hanno osservato questa specie, mentre si nutriva, ben 79 volte giungendo alla conclusione che la dieta di questo animale sia molto specializzata: i semi di cui si nutre, infatti, sono talmente duri che persino un uomo armato di martello farebbe fatica a romperne il guscio protettivo. I semi appartengono a due specie arboree denominate C. decumanum e M. leptopoda e, per riuscire nell'impresa di nutrirsi, l’animale deve aver sviluppato degli accorgimenti che lo rendono capace di penetrare il resistente guscio del seme. I denti di questo scoiattolo si sono evoluti per compiere tale impresa e, infatti, gli incisivi dell’animale sono molto lunghi e hanno delle creste che funzionano all'incirca come una sega. Ecco quindi che una dentatura altamente specializzata ha permesso allo scoiattolo di avere accesso ad una fonte di cibo specializzata e senza altri concorrenti perché solo lui riesce a rompere i semi.

Un’altra caratteristica del simpatico animale è quella di avere una coda estremamente lunga e vaporosa, lunga 30 cm, quanto il corpo dell’animale, ed estremamente pelosa. Questo accorgimento evolutivo è, in realtà, un’arma di difesa: grazie alla coda, l’animale appare più grande ed essa garantisce uno scarso appiglio per i predatori che cercano di afferrare lo scoiattolo. Ma, come ci dicono gli scienziati, ulteriori studi potrebbero rivelare altre incredibili abilità di questo piccolo e peloso animaletto.

Credit immagine: Swapna Nelaballi

Quanto è interessante?
3