L'affondo del CEO di Sky: "la Serie A fa troppo poco contro la pirateria"

L'affondo del CEO di Sky: 'la Serie A fa troppo poco contro la pirateria'
di

In una lunga intervista concessa a Repubblica, l'amministratore delegato di Sky Italia, Maximo Ibarra, si è duramente scagliato contro la Lega Calcio rea, secondo lui, di non fare abbastanza per contrastare un fenomeno rilevante nel nostro paese come la pirateria.

"Mi stupisce che in questo Paese, dove la pirateria è un fenomeno più rilevante rispetto al resto d’ Europa, quello di chi ruba i contenuti sia per la Lega un problema di “serie B”. Per massimizzare il ritorno di questo sport, collaborare per ridurre la pirateria è importante tanto quanto trovare il miglior modo per strutturare la gara" è l'affondo di Ibarra, che ha parlato ovviamente a nome di Sky che da tempo è in prima fila per contrastare un fenomeno che provoca danni ingenti all'intera industria.

Ibarra ha anche discusso del lancio di Sky WiFi, il servizio di connettività che ha debuttato di recente. A riguardo ha affermato che "siamo partiti dal presupposto di mettere al centro il cliente e l’ ecosistema che si crea nelle case con il Wifi, e i riscontri sono positivi" ma ha anche sottolineato che nella sua visione del futuro, lo streaming sarà dominante nel giro di 2-3 anni: "per la sostituzione completa ci vorrà diverso tempo, ma anche se il quadro cambia a seconda dell’anagrafe dei clienti e della geografia dell’ Italia, nelle città dove la rete è capillare lo streaming diventerà la tecnologia dominante nell’ arco di 2-3 anni".

Quanto è interessante?
2