AGCOM richiama TIM per uso illecito d'informazioni per fini commerciali

AGCOM richiama TIM per uso illecito d'informazioni per fini commerciali
di

Non si allenta la presa delle varie autorità sugli operatori telefonici italiani, finiti negli ultimi giorni sotto accusa soprattutto a causa delle rimodulazioni ai danni degli utenti. L'AGCOM questa volta si è scagliata contro TIM, che è stata richiamata per uso illecito di informazioni per fini commerciali, sia su rete fissa che mobile.

L'Autorità nello specifico, ha dato mandato agli uffici competenti di dar corso ad un procedimento sanzionatorio nei confronti di TIM per l'acquisizione e l'utilizzo illegittimo, a fini commerciali, di informazioni di gestione e manutenzione guasti relativi a clienti di altri operatori, che sono stati soggetti a malfunzionamenti del servizio di telefonia fissa e mobile.

I commissari hanno "accertato che clienti di operatori concorrenti, in occasione di un disservizio sulla linea del proprio operatore, hanno ricevuto chiamate commerciali di soggetti terzi i quali, dimostrandosi a conoscenza dell’accaduto, proponevano un passaggio a TIM. A tale riguardo è stata verificata l’esistenza di alcuni casi in cui le chiamate sono pervenute da soggetti che è stato possibile ricondurre ad agenzie TIM o comunque a società titolate a proporre offerte commerciali di TIM".

Secondo la normativa vigente, l'AGCOM deve "garantire che i dati acquisiti nella gestione degli ordini wholesale ed il personale dedito a tali attività non siano coinvolti nell’attività commerciale". Inoltre, durante le indagini è stato anche rilevato che Telecom Italia Mobile non si sarebbe attivata, nonostante fosse di propria competenza, per individuare le contromisure per contrastare il fenomeno, e per questi motivi ha ordinato all'operatore di adottare tutte le misure organizzative per prevenire l'attività illecita.

Quanto è interessante?
3