AirTags: Apple pubblica una guida di sicurezza contro stalking e molestie

AirTags: Apple pubblica una guida di sicurezza contro stalking e molestie
di

Gli item tracker di Apple sono un dispositivo molto controverso: nonostante le AirTag siano un successo sia commerciale che per la critica, esse sono state al centro di una serie di furti d'auto e di accuse di facilitare lo stalking, anche a causa di alcune falle di sicurezza presenti nella modalità "Smarrito" del device.

Per esempio, a inizio dicembre era stata la polizia canadese a collegare le AirTag ad un aumento dei furti d'auto in alcune comunità particolarmente ricche del Paese. Oggi, per ovviare ai problemi di sicurezza legati alle AirTag in cui alcuni utenti potrebbero incorrere, è stata direttamente la Casa di Cupertino ad intervenire sul problema.

In particolare, Apple ha pubblicato una Guida alla sicurezza personale degli utenti, che può essere usata come una risorsa per i comportamenti da tenere per evitare che la tecnologia alla base delle AirTag permetta o favorisca abusi, stalking e molestie di qualsiasi tipo. La guida è disponibile direttamente sul sito web di Apple dedicato alla sicurezza e può anche essere scaricata in PDF dalla stessa fonte.

La guida spiega che diverse feature di sicurezza e privacy sono incluse sulle AirTag e in tutti i device Apple, mentre nel suo ultimo aggiornamento dedica un'intera sezione agli item tracker di Cupertino, che spesso sono stati accusati di permettere a dei malintenzionati di tracciare le persone senza il loro permesso.

Vi consigliamo la lettura della guida, sopratutto se utilizzate un ecosistema basato sui device di Apple, perché al suo interno troverete interessanti suggerimenti per tutelare la vostra privacy, evitando per esempio che altri utenti possano tracciare o seguire la vostra posizione in tempo reale. Tra le altre cose, la guida spiega anche come bloccare un tentativo di sign-in sconosciuto al proprio account Apple ed evitare i messaggi fraudolenti e le campagne di phishing. Infine, il documento invita gli utenti ad attivare l'autenticazione a due fattori sui propri device.

Apple spiega che "Questa risorsa è pensata per aiutare i clienti che si confrontano con abusi legati alla tecnologia, con lo stalking o le molestie, aiutandoli a conoscere le opzioni disponibili sull'ecosistema Apple che possono aiutarli a proteggere la propria sicurezza personale. La guida include anche delle istruzioni step-to-step su come rimuovere l'accesso alla propria posizione per un altro utente a cui tale accesso era precedentemente stato consentito, bloccando la sua possibilità di vedere la localizzazione in tempo reale su Trova il mio iPhone e gli appuntamenti sul Calendario".

FONTE: MacRumors
Quanto è interessante?
1