AirTags sono un caso a New York: il procuratore generale mette in guardia gli utenti

AirTags sono un caso a New York: il procuratore generale mette in guardia gli utenti
di

Mentre Apple ha annunciato l'imminente aggiornamento di AirTag, a New York i localizzatori di Apple sembrano essere diventati un caso di sicurezza problema. Il procuratore generale Letitia James, infatti, ha messo in guardia i cittadini dall'uso improprio dei dispositivi.

"In tutto il paese, gli Apple AirTag vengono utilizzati in modo improprio per tracciare le persone e i loro effetti personali per causare danni", ha affermato la James in una serie di tweet, in cui si legge anche un avvertimento: "esorto tutti i newyorkesi a prestare molta attenzione ai loro effetti personali e a seguire i suggerimenti forniti dal mio ufficio per stare al sicuro".

Nel tweet, sono presenti una serie di linee guida per prevenire di essere stalkerizzati tramite AirTag nascosti: prestare attenzione a suoni non familiari (come quello che viene riprodotto da AirTag tramite lo speaker presente al suo interno), ma anche l'invio di notifiche sugli smartphone che sono collegate al sistema anti-stalking di Apple.

Un altro consiglio riguarda l'aggiornamento dei sistemi operativi sui dispositivi Apple, proprio perchè il colosso di Cupertino è in procinto di rilasciare un update per prevenire utilizzi impropri.

Qualche settimana fa su queste pagine abbiamo riportato la notizia relativa alla comparsa sul web dei Silent AirT, che hanno messo in allerta molti.

Quanto è interessante?
2