AirTags colpiscono ancora: attrice americana stalkerata per ore col localizzatore di Apple

AirTags colpiscono ancora: attrice americana stalkerata per ore col localizzatore di Apple
di

Le AirTags colpiscono ancora e nonostante gli aggiornamenti rilasciati da Apple continuano ad essere utilizzate per scopi non nobili. Un’attrice, tramite i propri account social, ha spiegato che è stata stalkerata da un utente non noto attraverso il localizzatore del colosso di Cupertino.

Protagonista è Hannah Rose May, che su Twitter ha condiviso quello che per lei è stato un vero e proprio calvario. Conosciuta per Ballers (2015), Shooter (2016) e Altered Carbon (2018), ad Hannah Rose May è stato nascosto un AirTags per tracciare la sua posizione sabato sera, mentre era ad un evento a Disneyland.

L’iPhone le ha mandato la classica notifica tramite l’app Dov’è, che identifica un AirTag non collegato al proprio account ed ha l’obiettivo di evitare abusi. All’inizio non ha dato molto peso a tale app, ma successivamente l’ha aperta ed ha scoperto che qualcuno la stava seguendo da due ore. Nei tweet sono anche presenti degli screenshot dell’app, la quale l’avvisava che l’intero percorso e la sua posizione attuale erano visibili dal proprietario dell’AirTag.

Al tweet sono arrivate tante risposte che hanno confermato delle notizie emerse anche in passato. Proprio qualche mese fa, infatti, un rapporto ha spiegato che le AirTag sono collegate a 150 casi di stalking.

FONTE: Gizmochina
Quanto è interessante?
2