Aiuta a curare il cancro con i cicli inutilizzati della CPU del tuo smartphone

di

Ci sono e ci sono stati tanti progetti di calcolo distribuito negli scorsi anni. Ma, nonostante i computer desktop sono potenti come nessun'altra macchina al mondo, è sicuramente vero che gli smartphone hanno assistito all'esplosione più grande in merito alle performance hardware, nell'ultimo periodo. Ha senso sfruttarli quindi per nobili cause.

Ci sono di conseguenza progetti a cui potete prendere parte senza troppi sforzi, che utilizzano i cicli in cui il processore è in idle (cioè, quando non state per esempio utilizzando il vostro smartphone) per effettuare qualche buona azione.
Nello specifico, potete unirvi al progetto di DreamLab, che ha appena lanciato un programma di calcolo distribuito in partnership con Vodafone Australia. A mezzo del vostro smartphone potete aiutare a velocizzare la ricerca sul cancro, utilizzato semplicemente il device che spesso portate con voi.
La batteria non avrà assolutamente nessun impatto, perché le capacità computazionali del vostro smartphone saranno utilizzate di notte, quando si è soliti mettere il device in carica. Non appena la percentuale tocca il 100%, allora l'applicazione andrà in funzione e inizierà a fare qualche calcolo per il Garvan Medical Research Institute.
Secondo il video - che vi lasciamo a fondo news -, i dati prodotti da 1.000 istanze dell'applicazione possono velocizzare la ricerca di qualcosa come trenta volte.

Per unirvi, tutto ciò che dovete fare è scaricare l'applicazione dal Google Play Store. Una volta installata, bisogna selezionare la specifica ricerca che si vuole supportare ed il gioco è fatto.

Quanto è interessante?
0