Alcuni hacker russi utilizzano uno zero-day exploit di Windows per spiare la NATO

di

Alcuni hacker russi avrebbero utilizzato uno zero-day explot di Windows per spiare numerose agenzie di alto livello sia in Europa che negli Stati Uniti. Tra i nomi grossi figurano infatti molti governi occidentali, aziende energetiche e delle comunicazioni dell'Unione Europa ed addirittura la NATO.

La notizia è stata ripresa anche dal New York Times, che cita il rapporto di una società di sicurezza informatica denominata iSight. Quest'ultima riferisce che alcuni hacker hanno trovato una falla nel sistema operativo desktop di Microsoft e l'hanno utilizzata per spiare enti ed agenzie governative internazionali. A quanto pare questo exploit sarebbe presenti in tutte le versioni di Windows da Vista alla 8.1.  

Quanto è interessante?
0