Allarme attacchi informatici in Italia: "possibile un'escalation"

Allarme attacchi informatici in Italia: 'possibile un'escalation'
di

Nella giornata di ieri, su queste pagine abbiamo riportato la notizia relativo agli attacchi hacker ai danni delle istituzioni italiane, che ha destato non poca preoccupazione. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Franco Gabrielli, ha lanciato l’allarme pur lasciando trasparire tranquillità.

Gabrielli, nell’affermare che “dobbiamo aspettarci una possibile escalation” di attacchi da parte del collettivo filorusso Killnet, ha spiegato che “la differenza non la fa solo l’attaccante ma anche la capacità dell’attaccato. Un po’ di tempo lo abbiamo perduto, i livelli e gli standard non sono così performanti. Bisogna graduare il livello di attenzione”.

L’attacco a quanto pare sarebbe partito alle 22 di giovedì scorso, quando il collettivo si è scagliato contro vari portali istituzionali italiani, tra cui il Consiglio Superiore di Magistratura, Agenzia delle Dogane, Ministero degli Esteri, dell’Istruzione e dei Beni Culturali. Gabrielli ha affermato che si è trattato di attacchi DDOSche hanno come obiettivo principale il creare disservizi ma che non hanno nulla a che vedere con attacchi che possono incidere sulla salvaguardia dei dati e sulla funzionalità dei sistemi”.

Ad essere interessati sono stati anche gli aeroporti del nord Italia, tra cui Malpensa, Linate, Orio al Serio, Genova e Rimini. Nella giornata di ieri il sito web dell’aeroporto di Bergamo è risultato inaccessibile per larghi tratti, ma i gestori hanno fatto sapere che non ci sono state conseguenze sull’operatività dello scalo.

Solo qualche ora prima, Anonymous aveva preso di mira Killnet svelando le identità degli hacker.

Quanto è interessante?
5