L'allarme dei geografi: le immagini satellitari deepfake sono una minaccia seria

L'allarme dei geografi: le immagini satellitari deepfake sono una minaccia seria
di

I geografi hanno espresso la loro preoccupazione per la possibile diffusione di immagini deepfake satellitari, che potrebbero trarre in inganno molti al punto che sono etichettate come più pericolse delle immagini generate dall'IA che abbiamo conosciuto negli ultimi tempi.

Secondo alcuni rapporti pubblicati in rete, le immagini deepfake satellitari potrebbero essere usate per creare bufale su incendi o inondazioni, motivo per cui sono ormai viste da molti come un problema di sicurezza nazionale anche dal punto di vista geopolitico: viene, ad esempio, ipotizzato uno scenario in cui un'immagine di questo tipo viene usata per indurre in errore i nemici.

Non si tratta di una prima assoluta, comunque: nel 2019 l'Esercito Americano ha messo in guardia tutti su questa prospettiva. Todd Myers, analista della National Geospatial Intelligence Agency ha immaginato uno scenario in cui un software di pianificazione militare viene ingannato da dati falsi che mostrano un ponte in una posizione errata.

Per ovviare al problema vengono immaginati vari scenari: è allo studio un software per il rilevamento e riconoscimento dei deepfake che, però, in maniera analoga a quanto avviene con le immagini generate dall'IA a sfondo sessuale o per manipolare l'opinione pubblica (emblematico è il caso del video deepfake di Renzi), necessitano di aggiornamenti costanti. Bo Zhao ed i suoi colleghi dell'Università di Washington è stato in grado di creare un software che può generare immagini satellitari deepfake utilizzando la tecnica GAN che è usata anche da app come ThisPersonDoesNotExist.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3