L'allarme di Peter Thiel: "L'IA è una tecnologia militare", ma è polemica

L'allarme di Peter Thiel: 'L'IA è una tecnologia militare', ma è polemica
di

Il miliardario fondatore di Paypal, Peter Thiel, ha dipinto uno ritratto preoccupante dell'intelligenza artificiale. In un editoriale pubblicato sul Times, si è soffermato sull'utilizzo militare delle tecnologie d'IA, affermando che "i primi utenti degli strumenti di machine learning saranno i Generali".

Secondo Thiel, infatti, "l'intelligenza artificiale è una tecnologia militare", uno scenario che in molti non hanno accolto favorevolmente in quanto definito troppo lontano rispetto alla visione ottimistica che in molti nella Silicon Valley hanno abbracciato. Ad esempio. l'IA è utilizzata da servizi come Spotify, Apple Music e Netflix per fornire suggerimenti agli utenti sulla base dei propri gusti, senza contare quanto sta avvenendo nel mercato automobilistico.

L'eco delle parole del cinquantaduenne è stato importante, ed il professore di informatica della Barkley University, nonchè membro del laboratorio BAIR, Dawn Song, parlando con il Business Insider ha affermato che "allo stato attuale non possiamo dire che l'IA sia una tecnologia militare. L'intelligenza artificiale ed il deep learning sono come qualsiasi altra tecnologia, che di natura è neutrale".

Song ha affermato che, proprio come la crittografia nucleare o di sicurezza, l'IA può essere utilizzata per scopi benevoli o meno.

Fatma Kilinc-Karzan, professoressa associata alla Carnegie Mellon University, ha affermato che le opinioni di Thiel sono "troppo pessimistiche", pur precisando che "l'IA è usata un pò in campo militare". Secondo la stessa però bisognerebbe anche tenere conto dei benefici che potrebbe portare nella quotidianità.

Thiel nel suo pezzo ha riconosciuto l'intelligenza artificiale come una tecnologia "a doppio uso", ma ma si è soffermato principalmente sugli utilizzi malevoli. Il tema generale dell'editoriale era che Google ha creato un laboratorio di ricerca sull'IA in Cina, un paese in cui una normativa prevede che tutte le ricerche effettuate dalle società vengano condivise con l'esercito nazionale.

"E' importante per noi far progredire l'intelligenza artificiale in modo da poter trarre i benefici sociali dei suoi progressi, ma dobbiamo stare attenti a come viene utilizzata" ha precisato Song.

FONTE: BI
Quanto è interessante?
3