Un'altra grande scoperta del James Webb Telescope: Continua la gara con Hubble

Un'altra grande scoperta del James Webb Telescope: Continua la gara con Hubble
di

Un team internazionale di astronomi ha recentemente affermato che il telescopio spaziale James Webb ha scovato galassie primordiali fino ad ora rimaste sconosciute. Una di queste potrebbe essersi formata addirittura (solo) 350 milioni di anni dopo il Big Bang. Un risultato che fa segnare un altro punto al JWST nella sua "gara" con Hubble.

Secondo quanto affermato dagli esperti legati al progetto, se i risultati saranno verificati, questo enorme agglomerato di stelle appena scoperto batterebbe il precedente risultato di Hubble, detentore del record, che aveva identificato come "galassia più lontana ed antica" una formatasi 400 milioni di anni dopo l'evento principe dell'Universo.

Queste ultime scoperte del JWST, pubblicate sulle pagine dell'Astrophysical Journal Letters, indicano che le stelle potrebbero essersi originate molto prima di quanto si pensasse, forse addirittura entro un paio di milioni di anni dal Big Bang.

Il dott. Rohan Naidu, dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics e leader del team internazionale che ha effettuato lo studio, ritiene che saranno comunque necessarie ulteriori osservazioni nello spettro infrarosso, attraverso gli strumenti del Webb, prima di poter rivendicare un nuovo "record di distanza".

D'altronde, secondo quanto sottolineato dagli scienziati in una conferenza stampa della NASA, anche se alcuni ricercatori hanno già riferito di aver scoperto galassie molto vicine alla creazione dell'Universo, tutto deve ancora essere dimostrato, poiché alcune di queste potrebbero essere galassie successive che imitano semplicemente quelle molto più antiche.

Garth Illingworth, dell'Università della California e coautore dell'articolo, ha infatti spiegato: "Ci troviamo in un momento molto particolare. Ci sono stati molti annunci preliminari di galassie antichissime, ma stiamo ancora cercando di capire, come comunità, quali di queste affermazioni potrebbero essere veritiere".

"Se però i risultati saranno verificati, il James Webb Space Telescope dimostrerà di essere estremamente importante nello spingere la frontiera della conoscenza cosmica fino all'orlo del Big Bang", ha aggiunto il dott. Naidu.

Una delle domande più intriganti continua però a farla da padrone: Quando e come si sono formate le prime galassie? A questo, ed altri quesiti, gli esperti di tutto il mondo cercheranno di dare una risposta, grazie anche al progresso tecnologico che avranno a disposizione.

Crediti immagine: NASA, ESA, CSA, Tommaso Treu (UCLA), Zolt G. Levay (STScI)

Se volete saperne di più sul James Webb Space Telescope e le sue scoperte, abbiamo creato una sezione dedicata per cercare di appagare ogni vostra curiosità. Come, ad esempio, una delle sue ultime incredibili immagini che lasciano senza parole.

FONTE: PHYS
Quanto è interessante?
3
Un'altra grande scoperta del James Webb Telescope: Continua la gara con Hubble