Alyssa Carson conferma: si allenerà in Islanda per le missioni per la Luna e Marte

Alyssa Carson conferma: si allenerà in Islanda per le missioni per la Luna e Marte
di

Un semplice articolo può scatenare una serie di reazioni a catena che portano a un risultato finale che forse nemmeno l'autore si aspettava. E' il caso di questa nostra ricostruzione, in cui cercavamo di fare luce sui progetti di Alyssa Carson. Ci siamo riusciti e Alyssa ha annunciato ufficialmente il tutto condividendo il nostro articolo.

Per chi non avesse seguito la vicenda, la 17enne che sogna di andare su Marte aveva condiviso un'immagine che rappresentava un indizio relativo alla sua prossima missione, nella quale comparivano anche due cognomi italiani. Abbiamo, dunque, cercato di ricostruire il tutto partendo solamente da quell'immagine, arrivando alla conclusione che si trattava di un progetto in Islanda legato alla formazione dei nuovi aspiranti astronauti.

In seguito a quest'ultimo, Alyssa si è accorta della nostra tesi e ha scritto, condividendo il nostro articolo, sul suo profilo Facebook ufficiale: "Avete indovinato. [...] Ecco la notizia. Il 18 settembre andrò in Islanda dove tutti gli astronauti delle missioni Apollo hanno eseguito il loro addestramento geologico. L'Islanda ha uno stretto legame con le missioni Apollo. (Tuttavia, ndr) Quando abbiamo smesso di andare sulla Luna, il programma si è fermato. L'Islanda ha l'ambientazione che più si avvicina alla Luna e a Marte per questo tipo di missioni. Sono molto onorata di essere nel primo gruppo del ritorno di questo programma ed è un team di sole donne. Seguiremo il nostro corso di geologia per le missioni spaziali con scienziati dell'ESA. Non vedo l'ora di arrivare e allenarmi con queste donne incredibili".

Nell'articolo precedente, avevamo anche provato a ipotizzare le persone coinvolte analizzandone esclusivamente i cognomi, senza sapere che si trattava di un team di sole donne. Per questo motivo, non eravamo a conoscenza delle ultime due partecipanti. Ebbene, come potete vedere dalla pagina ufficiale del progetto, le ragazze italiane coinvolte sono Linda Raimondo e Claudia Antolini.

La prima è una studentessa con una forte passione per l'astronomia, l'astrofisica e l'astronautica. Nel 2016, ha iniziato un'attività di comunicazione scientifica tenendo molti eventi e conferenze. Nello stesso anno, era una studentessa di scambio in Florida dove frequentava le scuole superiori. Nel 2017, ha partecipato al Concorso Spaziale Odysseus II, organizzato dall'Unione Europea. Ha vinto la fase nazionale e ha partecipato alla finale internazionale di Tolosa, dove ha vinto una menzione d'onore chiamata "Pensare fuori dagli schemi". Stando a ValsusaOggi, nel 2012 ha anche intervistato Samantha Cristoforetti per Focus Junior. Ha anche partecipato alla sezione "Masterclass Talk" dello scorso Giffoni Film Festival.

Claudia Antolini, invece, ha conseguito un dottorato in Astrofisica presso la SISSA di Trieste ed è attualmente una comunicatrice scientifica del Cambridge Science Center. In una pagina del sito ufficiale di quest'ultimo, si legge: "Sono entrata nel Cambridge Science Center nel 2017 come Science Communicator per condividere il mio entusiasmo per la scienza con quante più persone possibili e renderlo più accessibile a un pubblico diverso. Sono particolarmente desiderosa di esplorare modi diversi di coinvolgere il pubblico. Quando non faccio la comunicatrice scientifica, mi piace cucinare, cantare, recitare, leggere e andare alle mostre d'arte".

Insomma, anche due brillanti menti nostrane faranno parte del nuovo progetto. Il quarto nome, invece, è quello di Gunnhildur Fríða Hallgrímsdóttir, 16enne studentessa di tecnologia, scienze e imprenditorialità. Svolge il ruolo di docente in ambito di robotica e lavora anche per la Reykjavík University / "Skema", insegnando la programmazione ai bambini. E' molto interessata all'esplorazione dello Spazio e a quello che verrà scoperto là fuori.

Come accennato dalla Carson nel suo post su Facebook, l'Islanda è una delle aree della Terra più simili, geologicamente parlando, a Marte. Per questo motivo, è l'ambiente ideale dove allenare le nuove leve spaziali. In particolare, le quattro ragazze selezionate si alleneranno negli stessi ambienti utilizzati dagli astronauti delle missioni Apollo, come la grotta di lava di Stefánshellir e l'area geotermica di Þeistareyki. Il tutto inizierà il 20 settembre e si concluderà il 23 dello stesso mese. Tra le attività troviamo: "Habitats studies and geology in Stefánshellir", "Geology at Námaskarð" e "Astrobiology at Þeistareykir".

La prima sarà guidata dall'istruttore Clive Oppenheimer, che, oltre ad essere il co-direttore del documentario di Netflix Into the Inferno, ha condotto ricerche approfondite sulle grandi eruzioni del passato e sul loro impatto sul clima e sulla società. La seconda attività vedrà invece la presenza dell'istruttrice Christa Maria Feucht, Chief Executive Manager e geologa. Infine, l'ultima attività sarà guidata da Oddur Vilhelmsson, professore dell'Università di Akureyri. Oltre all'allenamento, dunque, ci sono anche lezioni di vulcanologia e astrobiologia, utili per capire Marte e la Luna.

Quanto è interessante?
10

Acquista il puzzle 3D della Stazione Spaziale Internazionale su Amazon.it e divertiti a costruire il modellino della ISS!

Alyssa Carson conferma: si allenerà in Islanda per le missioni per la Luna e Marte