Amazon Alexa ha registrato una conversazione privata e l'ha inviata ad un altro utente

di

Imbarazzo per Amazon, che nelle ultime ore si è trovata di fronte a quello che sarebbe potuto diventare uno scandalo planetario, dal momento che molte testate hanno riportato la notizia riguardante una conversazione privata ed inviata ad un utente da parte di Echo, a completa insaputa dei protagonisti.

Una donna di Portland, infatti, nel corso di un'intervista ha rivelato alcuni dettagli sulla vicenda, sostenendo che il dispositivo Amazon Echo abbia registrato una conversazione privata tra lei e suo marito, inviandola ad un dipendente del coniuge.

Amazon ha immediatamente voluto spegnere qualsivoglia tipo di polemica, attraverso una dichiarazione rilasciata a The Verge in cui ha precisato che il tutto è avvenuto non a causa di una violazione della privacy, ma perchè Echo ha scambiato una frase detta durante una conversazione per un comando.

"Echo ha attivato la modalità a causa di una parola detta durante una conversazione che somigliava ad 'Alexa'. Quindi, una volta che ha interpretato la frase come un comando, è cominciata la registrazione ed ha inviato il messaggio. A quel punto, Alexa ha chiesto il destinatario della conversazione, e una qualche voce di sottofondo ha fatto confondere l'assistente con una frase che somigliava ad un nome. L'IA, a quel punto, ha chiesto conferma ed ha proceduto con l'invio. Si tratta di una serie improbabile di eventi, ma al momento è l'unica spiegazione. Stiamo comunque indagando sulla questione per fare in modo che non si ripeta più" si legge nella dichiarazione.

E' chiaro che la spiegazione farà senza dubbio sorridere i detrattori di Alexa, dal momento che si sono innescati una serie di eventi che sembrano essere improbabili, ma che hanno portato all'incidente.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4