Amazon: almeno metà delle spedizioni a zero emissioni entro il 2030

Amazon: almeno metà delle spedizioni a zero emissioni entro il 2030
di

Una società come Amazon è sempre stata al centro di polemiche legate all'inquinamento derivante dalle sue attività. D'altronde, al giorno d'oggi sono poche le grandi aziende che hanno cercato di contrastare seriamente questo problema. Ebbene, il colosso di Seattle ha recentemente affermato che cercherà di migliorare in tal senso.

In particolare, stando anche a quanto riportato dai colleghi di Engadget e come scritto direttamente dalla società di Jeff Bezos sul suo sito ufficiale, il piano è quello di ridurre a zero le emissioni di carbonio per il maggior numero possibile di spedizioni. Amazon prevede di far diventare a zero emissioni almeno la metà delle sue spedizioni totali entro il 2030. Stando alla società di Jeff Bezos, questo sarà possibile anche grazie al diffondersi dei biocarburanti, dei veicoli elettrici, delle energie rinnovabili e degli imballaggi riutilizzabili.

Oltre a questo, stando a diverse fonti internazionali, sembra che Amazon voglia cercare di analizzare al meglio quanto è il suo impatto nell'inquinamento dei Paesi in cui opera e di rendere pubblici questi dati. La decisione dell'azienda arriva dopo le accuse mosse da Greenpeace a inizio febbraio, che puntavano il dito sull'azienda di Jeff Bezos accusandola di aver incrementato in modo esponenziale le attività di Amazon Web Services in Virginia senza però sfruttare più energia rinnovabile.

FONTE: Amazon
Quanto è interessante?
3
Amazon: almeno metà delle spedizioni a zero emissioni entro il 2030