Amazon annuncia WorkMail: parte la sfida a Microsoft Exchange

di

Amazon sta cercando di ampliare il più possibile il proprio business, e negli ultimi mesi è andata anche oltre i normali confini dell'e-commerce, il settore che ha reso famosa la società di Jeff Bezos. Quest'oggi, infatti, la società statunitense ha annunciato il lancio di WorkMail, una piattaforma prettamente indirizzata alle imprese che offre email e calendario. Il funzionamento sarà simile a Microsoft Exchange, quindi non si tratterà di un'alternativa a Gmail ed Outlook, che probabilmente resteranno ancora i preferiti da parte dei consumatori.

Con WorkMail, Amazon però si lancia nel mercato dei servizi di back-end, in cui il colosso di Redmond ha una solida reputazione costruita nell'arco del tempo, ma che evidentemente non soddisfa le imprese. Un rappresentante della società, infatti, ai microfoni del Wall Street Journal ha affermato che “i clienti non sono contenti delle attuali soluzioni per la posta elettronica”.
Secondo Forbes, WorkMail offrirà caselle di posta condivise, calendari condivisi ed una rubrica da utilizzare a livello aziendale. Un punto su cui porrà l'accento Amazon però sarà la sicurezza, ecco perchè e è praticamente certo l'utilizzo dell'infrastruttura cloud AWS che dovrebbe essere in grado di soddisfare anche le esigenze delle imprese.
Tutti i dati scambiati su WorkMail saranno crittografati con chiavi private, e le società potranno scegliere a mano una regione geografica in cui saranno memorizzati i messaggi di posta elettronica. Attraverso ciò, la lettura ed il download dei messaggi sarà più veloce ed allo stesso tempo sicura. WorkMail costerà 4 Dollari a casella, un prezzo in linea con le offerte enterprise di Microsoft e Google. Il lancio è previsto per il secondo trimestre dell'anno. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0